WeWork sta creando un fondo da $ 2,9 miliardi per comprare edifici che affitterà a se stesso

CEO di WeWork Il nuovo piano di Adam Neumann per l’azienda è quello di acquistare edifici attraverso uno speciale fondo di investimento che sarà affittato a WeWork.AP Photo / Mark Lennihan

  • WeWork ha istituito un nuovo fondo per l’acquisto di immobili commerciali che sarà poi in leasing.
  • La mossa è un cambiamento dalla sua strategia tradizionale di affittare lo spazio dagli altri proprietari di edifici.
  • La maggior parte del denaro del fondo proviene da investitori esterni, ma WeWork ne deterrà il controllo di maggioranza.
  • Il CEO Adam Neumann prevede di vendere alle proprietà del fondo che ha acquistato partecipazioni in cui WeWork ha preso in affitto spazi.
  • Visita la homepage di Business Insider per altre storie.

Adam Neumman, CEO di WeWork, ha un nuovo piano per un’azienda da 47 miliardi di dollari che condivide l’ufficio: anziché occupare spazi in altri edifici, vuole che WeWork acquisti i propri edifici.

WeWork ha annunciato mercoledì di aver istituito un fondo di investimento denominato ARK che verrà utilizzato per acquistare immobili commerciali che il fondo affitterà a WeWork. Il fondo sarà separato da WeWork e la maggior parte dei soldi che investirà verranno da fonti esterne, secondo Bloomberg Businessweek, che per primo ha segnalato il nuovo fondo. Ma WeWork sarà il proprietario di maggioranza di ARK, ha detto la società in una nota.

ARK avrà 2,9 miliardi di dollari in contanti da investire, 1 $ dei quali arriverà da Ivanhoé Cambridge, una società immobiliare canadese, Neumann ha dichiarato a Business Insider.

Leggi questo: il CEO di WeWork spiega perché pensa che la sua compagnia da 47 miliardi di dollari sia a prova di recessione, e come mantiene il suo ego sotto controllo come un giovane miliardario

“Ora che le persone credono in noi e sono disponibili a darci soldi per comprare [proprietà], siamo molto felici di avere [partner] come Ivanhoé Cambridge”, ha detto Neumann. “Abbiamo alcune delle più grandi istituzioni del mondo e non le deluderemo”.

ARK rappresenta un cambio di strategia per WeWork

Prima del lancio di ARK, WeWork si è generalmente concentrato sull’affitto di spazi dai proprietari di immobili tradizionali piuttosto che acquistare e noleggiare le proprie proprietà. La società suddivide in genere lo spazio che affitta e la sottrae ad altre società, per lo più startup.

Con questa strategia – e con un sacco di sostegno da venture e altri investitori – WeWork è diventato un attore importante nel mercato immobiliare. Ora ha circa 45 milioni di piedi quadrati di uffici in tutto il mondo, circa la stessa quantità in tutto il centro di Philadelphia, secondo un rapporto Bloomberg separato.

Ma la massiccia espansione dell’azienda ha comportato costi maggiori. Ha perso $ 1,9 miliardi l’anno scorso e ha dovuto più volte raccogliere nuovi fondi per ricostituire le sue casse.

Neumann ha generato polemiche acquistando personalmente partecipazioni in immobili che poi affittano spazio a WeWork. Sebbene le transazioni siano state legali, è stato accusato di aver intrapreso una sorta di autoaffermazione che solleva domande sui conflitti di interesse.

Neumann vende immobili all’ARK

Nell’ambito della creazione del nuovo fondo, Neumann prevede di contribuire al suo interesse per WeWork, Neumann ha dichiarato a Business Insider. Li venderà all’ARK fondamentalmente per il prezzo che ha pagato per loro, ha detto a Bloomberg Businessweek.

“Qualunque cosa io possegga che abbia una certa disponibilità di WeWork si sta trasferendo a WeWork”, ha detto a Business Insider. “Perderò soldi per quella transazione, ma il motivo non è un problema perché sono un grande azionista di WeWork. WeWork sono io, io sono WeWork.

“Se va bene per WeWork, è un bene per me. L’unica visione che va avanti è una strategia allineata”.

A dire il vero, trasferire la proprietà in ARK non elimina i problemi di conflitto di interessi, come notato da Bloomberg Businessweek. Ciò che è buono per gli investitori esterni in ARK – come ad esempio quali edifici comprare, quali potenziali locatari affittare e la tariffa di noleggio da addebitare – potrebbero non essere buoni per WeWork e viceversa.

Anche se WeWork controllerà il fondo, sarà supervisionato da Steven Langman, che fungerà da presidente, Neumann ha detto. Langman e il suo team lo gestiranno a beneficio degli investitori del fondo, ha affermato.

“Hanno dei doveri fiduciari verso le persone da cui ricavano denaro”, ha detto Neumann. “È il loro lavoro acquistare proprietà immobiliari che faranno un ritorno per i loro investitori”.

Hai un consiglio su WeWork o un’altra azienda tecnologica?Contatta questo reporter via e-mail all’indirizzo twolverton@businessinsider.com, invia un messaggio su Twitter @troywolv o invia un messaggio sicuro tramite Signal al numero 415.515.5594.È inoltre possibile contattare Business Insider in modo sicuro tramite SecureDrop.

Leggi di più:

  • ‘My superpower is change’: il culto di WeWork è stato messo a nudo in un’intervista rivelatrice al CEO Adam Neumann
  • Gli ultimi 4 anni di attività finanziarie pre-IPO di WeWork mostrano quanto sia importante il flusso di cassa per la crescita dell’azienda
  • Un dirigente di WeWork spiega perché la società non ha gli stessi problemi di Airbnb e Uber
  • Snap e WeWork hanno svolto un lavoro eccezionale dimostrando i problemi nel rendere gli amministratori delegati onnipotenti

Fonte immagine: https://www.pexels.com/ (https://www.pexels.com/photo/sushi-on-white-plates-on-brown-wooden-table-2264036/)

Sofia Bianchi

Sofia Bianchi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *