Walmart acquisisce Polymorph Labs, una startup tecnologica, per potenziare la propria attività pubblicitaria

Amazon ha un grande e crescente business pubblicitario, ma il business pubblicitario rivale di Walmart è molto più piccolo. Ora sta lavorando per cambiarlo. All’inizio di quest’anno, il rivenditore ha consolidato le vendite di annunci per i suoi negozi e siti web e si è dichiarato pronto a iniziare a monetizzare i dati dei suoi acquirenti su una scala più ampia. Oggi, i suoi sforzi continuano mentre Walmart afferma di aver acquistato la società di tecnologia pubblicitaria Polymorph Labs per aiutarla a competere meglio attraverso gli annunci digitali online, utilizzando i dati degli acquirenti.

I termini dell’accordo non sono stati divulgati.

La tecnologia e le risorse di startup basate a San Francisco consentiranno a Walmart di offrire annunci più pertinenti agli acquirenti online, afferma il rivenditore. Nel frattempo, il team di Polymorph si unirà al business pubblicitario interno di Walmart, il Walmart Media Group.

Nello specifico, la tecnologia di Polymorph include un ad server ad alta velocità, un’interfaccia self-service e l’offerta di intestazione lato server. Questo, afferma Walmart, renderà la pubblicità più facile per migliaia di marchi e fornirà annunci più pertinenti ai consumatori – e più veloce di quanto sia possibile in genere grazie al server client “molto più veloce” di Polymorph.

La tecnologia integra gli investimenti di tecnologia pubblicitaria esistenti di Walmart, compresa la sua soluzione di misurazione e targeting degli annunci omni-channel, e consentirà successivamente di espandersi in nuove aree come aste in tempo reale su più modelli di prezzo (costo per clic, costo per impressione e costo per conversazione).

In Walmart, la tecnologia Polymorph consentirà agli inserzionisti di indirizzare i segmenti in base al comportamento di acquisto.

Ad esempio, un inserzionista potrebbe scegliere di rivolgersi a un acquirente di alimenti per gatti anziché a un acquirente di alimenti per cani, quindi automatizzare la pubblicazione degli annunci e misurare se tali annunci hanno generato vendite.

L’acquisizione arriva solo pochi mesi dopo che Walmart ha portato le sue vendite pubblicitarie in-house, nel tentativo di costruire un business pubblicitario più grande. La mossa consente inoltre ai grandi fornitori, come P & G, Unilever e Mondelez, di interagire con un team di annunci anziché con gruppi diversi all’interno e all’esterno del rivenditore.

Consente inoltre agli inserzionisti di sfruttare una combinazione unica di dati di acquisto in-store e online da centinaia di milioni di clienti Walmart, rendendo l’acquisto di annunci più efficiente.

L’acquisizione arriva in un momento in cui Amazon ha aumentato rapidamente i suoi ricavi pubblicitari consentendo ai commercianti di pagare per un posizionamento migliore negli annunci della rete di ricerca. A febbraio, la società di ricerca eMarketer ha aumentato le sue stime su quanto fosse diventata grande la pubblicità di Amazon, in effetti. Ha detto che le entrate pubblicitarie di Amazon hanno totalizzato $ 3,3 miliardi per il 2017, rispetto a una precedente stima di $ 1,9 miliardi. E ha detto che Amazon è sulla buona strada per aumentare i suoi ricavi pubblicitari a $ 15 miliardi entro il 2020.

Walmart, d’altra parte, ha spazio per crescere.

“Abbiamo un piccolo business pubblicitario”, ha detto l’amministratore delegato Doug McMillon agli investitori lo scorso ottobre, secondo un rapporto di Bloomberg. “Potrebbe essere più grande.”

Walmart dice che il 90% dei consumatori statunitensi fa acquisti a Walmart ogni anno ei suoi negozi e siti web vedono quasi 160 milioni di visitatori ogni settimana. Si rifiuta di dire quanti visitatori del sito ha, ma comScore stima oltre 100 milioni di attivazioni mensili.

Il mese prossimo, Walmart dice che ospiterà “Fifty-Two Sixty”, un evento in cui CMO, gente di agenzia e senior marketer di marketing si divertiranno con i dirigenti di Walmart a parlare dei marchi che dovrebbero pensare alle loro strategie di vendita al dettaglio.

“Walmart Media Group consente ai marchi di raggiungere più clienti su vasta scala e misurare l’efficacia della pubblicità lungo l’intero percorso di shopping”, ha affermato Stefanie Jay, Vice Presidente e Direttore Generale di Walmart Media Group, in una dichiarazione sulle notizie di oggi. “In poche parole, possiamo aiutare i marchi a capire se qualcuno ha visto il loro annuncio sulla piattaforma di Walmart o su Internet, e quindi ha acquistato il prodotto in negozio o online. Nessun altro può farlo in scala come Walmart “.

Polymorph Labs è stata fondata nel 2013 e ha dimostrato la sua tecnologia pubblicitaria negli ultimi cinque anni, osserva Walmart. Precedentemente noto come AdsNative, Polymorph Labs aveva raccolto $ 10,6 milioni da Rakuten Ventures, Interwest Partners e Onset Ventures, secondo Crunchbase.

La società aveva meno di 50 dipendenti, inclusi impiegati a tempo pieno e appaltatori. I fondatori Satish Polisetti (CEO) e Dhawal Mujumdar si stanno entrambi unendo, e Walmart sta facendo offerte al team a tempo pieno.

LEGGI DI PIÙ…

Fonte immagine: https://morguefile.com/ (https://morguefile.com/)

Luigi Salmone

Luigi Salmone

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *