Palazzo del Congresso USA

USA: Obama minaccia il veto alle proposte Repubblicane contro il Default

[ADSENSE 1]
Le parole del per trovare un compromesso sull’aumento del tetto del debito restano inascoltate e, mentre i partiti continuano a duellare, lo spettro del si approssima sempre più.
Secondo il segretario al Tesoro Timothy Geithner tale rischio va rimosso dall’economia. Per il momento, nonostante la scadenza del 2 agosto si stia avvicinando, i mercati continuano a restare calmi.
Tuttavia sarà quella la data limite, oltre la quale il Tesoro statunitense esaurirà le opzioni a sua disposizione per pagare i conti. Qualora un accordo non venisse trovato il Default sarà, a detta della Casa Bianca, un vero cataclisma sull’economia. Nonostante ciò i repubblicani non arretrano di un passo, mentre lo speaker della Camera, John Boehner asserisce di avere i voti necessari tanto alla Camera quanto al Senato per far passare il piano repubblicano sull’aumento del tetto del debito. A questa misura la casa bianca si oppone fermamente, minacciando il “”. Infatti se la proposta di Boehner superasse tutti gli ostacoli al ed arrivasse davanti al Presidente Obama per la firma, questi opporrebbe il proprio no, trovandosi però sulle spalle la responsabilità di un default che nessuno vuole.

Boehner si dice sicuro del passaggio della proposta, tuttavia sembra che i numeri non siano dalla sua parte: difatti un gruppo di repubblicani, guidati da Jim Jordan, è contrario alla proposta. Altrettanto contraria è anche la leader dei Tea Party e candidata alle elezioni del 2012 Michelle Bachmann.

Lo stallo che si è creato sull’aumento del tetto del debito è, a detta di Obama, una situazione pericolosa nella quale si rischia una crisi economica causata interamente da Washington, ed un eventuale Default è considerato avventato ed irresponsabile. Nonostante tutto il presidente degli si dice certo che un accordo verrà trovato per tempo.

Intanto anche il direttore generale del Fondo Monetario Internazionale, Christine Lagarde, afferma che gli States devono risolvere immediatamente l’empasse politico sull’aumento del tetto del debito, poichè il non raggiungere una soluzione avrebbe un forte impatto sull’economia globale.

Redazione YouFOCUS.TV
[ADSENSE 2]




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *