Un'analisi di Consumer Reports collegava il dormiente a 32 decessi infantili.

Un’associazione professionale americana di pediatri chiede un richiamo immediato del Sonno Rock’n Play di Fischer-Price tra le notizie che lo collegano alla morte di decine di bambini.

L’American Academy of Pediatrics ha rilasciato una dichiarazione martedì sollecitando i genitori di bambini di tutte le età a smettere di usare il popolare dormiglione e a consigliare ai negozi di rimuovere il prodotto dai loro scaffali.

Il gruppo ha citato una nuova analisi della rivista Consumer Reports che collega Rock ‘n Play Sleeper di Fischer-Price a 32 decessi infantili correlati al sonno tra il 2011 e il 2018.

Il direttore generale di Fisher-Price, Chuck Scothon, ha detto che il dormiente “soddisfa tutti gli standard di sicurezza applicabili”.

“Per garantire un ambiente di sonno sicuro per i neonati, ricordiamo ai genitori e ai badanti di seguire tutte le avvertenze di sicurezza incluse nel prodotto”, ha detto Scothon in un comunicato martedì. “Usa sempre le restrizioni fornite, metti sempre i bambini sulle loro spalle a dormire, e assicurati che nessun cuscino, coperta o imbottitura extra siano posizionati nel Rock ‘n Play Sleeper”.

Il 5 aprile, la Consumer Product Safety Commission e Fisher-Price hanno emesso congiuntamente raccomandazioni che invitano i clienti a sospendere l’uso del prodotto quando i bambini compiono 3 mesi o “non appena un bambino mostra capacità di passaggio”.

Ha citato i resoconti di 10 decessi verificatisi nel dormiente inclinato dal 2015, dopo che i bambini – tutti o 3 mesi o più – sono rotolati dalla schiena allo stomaco o ai fianchi mentre erano senza freni.

L’American Academy of Pediatrics ha affermato che l’avvertimento non è sufficiente per garantire la sicurezza.

“Questo prodotto è mortale e dovrebbe essere richiamato immediatamente”, ha dichiarato il Dr. Kyle Yasuda, presidente dell’American Academy of Pediatrics.

L’indagine sui rapporti dei consumatori, pubblicata lunedì, ha incluso la morte di bambini di età inferiore ai 3 mesi. La causa della morte elencata per alcuni dei bambini era l’asfissia.

“Quando i genitori acquistano un prodotto per il loro bambino o bambino, molti pensano che se viene venduto in un negozio, deve essere sicuro da usare”, ha detto Yasuda. “Tragicamente, non è questo il caso.”

Fonte immagine: https://morguefile.com/ (https://morguefile.com/)

Luigi Salmone

Luigi Salmone

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *