Una startup sostenuta da Jeff Bezos ha appena firmato un accordo con 84 milioni di dollari di Gilead per produrre farmaci per una malattia preoccupante e sempre più comun

  • Il colosso farmaceutico Gilead sta collaborando con Insitro, startup della Silicon Valley per lo sviluppo di farmaci migliori per una malattia che sta emergendo tranquillamente chiamata NASH.
  • Abbreviazione di steatoepatite non alcolica, la NASH può portare a insufficienza epatica e si stima che colpisca circa 16 milioni di americani.
  • Insitro è guidato dall’ex capo dei servizi informatici dello spinoff di estensione della vita di Google, Calico. Ha il sostegno di investitori tecnologici di prim’ordine come Jeff Bezos e studiosi di scienze della vita come Verily.
  • L’accordo triennale potrebbe valere fino a $ 250 milioni per Insitro.
  • Visita BusinessInsider.com per altre storie.

Le principali compagnie farmaceutiche del mondo stanno gareggiando per capitalizzare sul mercato da 35 miliardi di dollari per una malattia che sta emergendo tranquillamente e che si ritiene colpisca 16 milioni di americani.

Chiamata steatoepatite non alcolica, o NASH, la condizione può portare a insufficienza epatica. È causato da un accumulo di grasso del fegato e si trova spesso nelle persone con diabete e obesità.

Diversi potenziali trattamenti per la malattia sono venuti meno quando sono stati processati nelle persone, portando alcune aziende farmaceutiche ad abbandonare lo spazio. Non Gilead, la biotecnologia californiana con un valore di mercato di circa 84 miliardi di dollari. Invece di rinunciare al suo lavoro esistente in NASH, l’azienda sta rafforzando i suoi sforzi nell’area.

Per saperne di più: La competizione si sta surriscaldando su un mercato da 35 miliardi di dollari per curare la NASH, una “malattia silenziosa” con cui vivono milioni di persone. Ma i primi risultati sembrano misti.

Martedì, Gilead ha presentato una partnership con una startup della Silicon Valley chiamata Insitro. Insitro è supportato da Jeff Bezos e diretto da Daphne Koller, l’ex capo informatico dello spinoff di estensione della vita di Google, Calico.

Come Insitro può aiutare Gilead a trovare nuovi farmaci

Insitro mette esperti di biotecnologia e biologi nella stessa stanza per cercare di aumentare la velocità e l’efficienza del lavoro di sviluppo di farmaci tradizionalmente noioso.

Nella sua partnership con Gilead, Insitro inserirà nel suo sistema quasi i dati relativi alla sperimentazione clinica della società farmaceutica di quasi un decennio. Le due società lavoreranno insieme per tre anni, secondo i termini dell’accordo, e potranno perseguire ben cinque nuove aree target per i farmaci.

“Abbiamo cercato di affrontare questo problema per un po ‘”, ha detto a Business Insider Mani Subramanian, vicepresidente senior di Gilead per le malattie del fegato. Attualmente Gilead ha tre candidati alle droghe NASH in avanzati stadi di ricerca e ha iniziato a perseguire la NASH nel 2011.

“La NASH è una sfida unica: nessuno ci è riuscito”. Egli ha detto. “Perché non entrare in un’area dove nessuno è riuscito?”

Un pezzo di fegato in attesa di un trapianto. Si stima che la malattia del fegato della NASH colpisca circa 16 milioni di americani.
AP

Subramanian ha detto che Gilead era in trattative con Insitro da quando la società ha lanciato l’anno scorso. Gilead ha considerato anche collaborazioni con altre start-up, ma Insitro si è distinto come il leader indiscusso nello spazio, ha affermato.

Come parte dell’accordo, Insitro riceverà un pagamento anticipato di $ 15 milioni, con pagamenti aggiuntivi a breve termine fino a $ 35 milioni, in base al fatto che la società soddisfi determinati traguardi operativi. Inoltre, Insitro avrà diritto a $ 200 milioni per raggiungere altri traguardi per ciascuno dei cinque obiettivi che perseguono.

Fondamentalmente, la partnership prevede il confronto di grandi set di dati biologici da pazienti con e senza varie forme di NASH per imparare cosa li differenzia. I ricercatori effettueranno l’azzeramento dei punti di crisi nei dati in cui la malattia sembra compiere un turno e tenteranno di interrompere o invertire il decorso della malattia con un farmaco.

Ad esempio, “potresti immaginare di prendere le cellule della pelle da persone sane e malate e poi usare l’apprendimento automatico per vedere cosa distingue le cellule malate dalle cellule sane”, ha dichiarato Koller a Business Insider.

“Una volta che hai queste informazioni, puoi iniziare a cercare gli interventi”, ha detto.

Una “reazione allergica” all’hype di AI

Per anni, il processo di sviluppo dei farmaci si è basato in gran parte su dati provenienti da cellule e topi, che spesso non riesce a tradurre in risultati reali nelle persone. Di conseguenza, ci vogliono circa un decennio e circa $ 2,6 miliardi per creare ogni nuovo farmaco.

Recentemente, l’apprendimento automatico e l’intelligenza artificiale sono stati annunciati come una potenziale soluzione, che ha portato alla creazione di dozzine di nuove startup per lo sviluppo di farmaci che affermano di utilizzare l’intelligenza artificiale nel loro approccio. Koller ritiene che alcune delle emozioni nella zona abbiano un merito.

“Generalmente ho una reazione allergica a gran parte del clamore sull’IA”, ha detto Koller, “Ma quando si tratta di interpretare ed estrarre determinati tipi di dati, onestamente ha superato le mie aspettative.”

Per saperne di più: la creazione di un nuovo farmaco richiede un decennio e costa una fortuna. Gli investitori hanno investito quasi $ 1 miliardo in start-up cercando di cambiarlo.

Nel campo del riconoscimento vocale, ad esempio, approcci che combinano l’apprendimento automatico con grandi set di dati hanno portato a sviluppi come Alexa di Amazon. Come nel caso del riconoscimento vocale, il campo dello sviluppo del farmaco trae vantaggio dalla possibilità di trarre vantaggio da enormi serie di dati provenienti da luoghi come le sperimentazioni cliniche.

Ma tradizionalmente nell’arena delle scienze della vita, questi dati sono stati separati in due campi: scienza computazionale e biologia. Unificarli, sostiene Koller, consentirà a Insitro di costruire i set di dati scientifici necessari per creare farmaci migliori per la prima volta.

Insitro ha lanciato solo lo scorso anno, con $ 100 milioni in finanziamenti della serie A di finanziatori come Andreessen Horowitz e Foresite Capital. Più recentemente, la società ha ricevuto il sostegno dal fondo di investimento personale di Jeff Bezos, Bezos Expeditions, e Alexandria Venture Investments, Two Sigma Ventures e Verily.

“Non stiamo solo guardando gli stessi set di dati e stiamo cercando di spremere tutto ciò che è lì dentro”, ha detto Koller. “Se hai bisogno di centinaia di migliaia di campioni, possiamo generarli.”

Questa è una storia di soli iscritti. Per leggere l’articolo completo, fai clic qui per richiedere il tuo accordo e ottenere l’accesso a tutti i contenuti esclusivi di Business Insider PRIME.

Ottieni l’ultimo prezzo delle azioni di Google qui.

Altro: Health Gilead NASH Liver

Fonte immagine: https://morguefile.com/ (https://morguefile.com/)

Sofia Bianchi

Sofia Bianchi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *