Un top VC che ha trascorso 3 decenni investendo in assistenza sanitaria condivide il suo miglior consiglio per gli investitori

Annie Lamont, cofondatrice e managing partner di Oak HC / FT.
Hollis Johnson / Business Insider

  • Annie Lamont ha trascorso gli ultimi tre decenni come venture capitalist sostenendo alcuni dei più grandi nomi nel settore sanitario.
  • Lamont è cofondatore di Oak HC / FT, una società di venture capital con 1,1 miliardi di dollari in gestione.
  • Ha condiviso il suo più grande consiglio per gli investitori: “Avere qualcosa che conosci meglio di chiunque altro”.
  • Lamont è una delle 10 persone di Business Insider che stanno trasformando l’assistenza sanitaria.
  • Visualizza l’elenco completo delle 100 persone che trasformano gli affari qui.

Quando Annie Lamont ha iniziato la sua carriera come venture capitalist, era interessata a fare investimenti in aziende tecnologiche .

Ma all’epoca, negli anni ’80, la maggior parte delle aziende si concentrava sull’hardware, che la interessava meno del software. Invece, è stata attratta dal mondo della biotecnologia e della medicina e ha deciso di fare della sanità il suo obiettivo principale.

“In qualsiasi settore, in particolare in venture, avere la corsia – avere qualcosa che conosci meglio di chiunque altro”, ha detto Lamont, ora cofondatore e managing partner di Oak HC / FT, che ha $ 1 miliardo in gestione. “Devi scegliere il tuo posto, quindi ho scelto il mio posto e quello sarebbe stato l’assistenza sanitaria.”

Ha iniziato investendo in biotecnologie neuroscientifiche come Cephalon (successivamente acquisito da Teva) e Alkermes. Nel decennio successivo, Oak ha continuato a investire in circa 15-20 aziende biotech. Nel 1998, però, c’erano migliaia di aziende biotech pubbliche, ma solo poche avevano approvato i loro farmaci.

“Potresti solo vedere il disincanto arrivare”, ha detto Lamont. “Volete un vantaggio quando investite in qualsiasi settore: mi sentivo come se si trattasse di vento contrario, non di vento arretrato, perché l’industria biotech aveva deluso”.

Non perdere mai notizie di assistenza sanitaria. Abbonati a Dispensed, la nostra newsletter settimanale su pharma, biotech e assistenza sanitaria.

Vedendo questi venti contrari, Lamont spostò la sua attenzione su altre parti del settore sanitario in negli anni ’90, sostenendo le società che sviluppano piani sanitari per Medicaid, gestendo ospizi e concentrandosi sulla salute comportamentale.

“Mi sentivo come se avessi bisogno di volere capire meglio il sistema, e mi sentivo come se non volessi essere completamente dipendente dall’industria biotech per i miei investimenti”, ha detto Lamont .

Da allora, ha spostato il suo focus su altre aree, come l’IT della salute nei primi anni 2000 e, in seguito ai cambiamenti dell’Academy Care Act, startup assicurative come Devoted Health e new primary care modelli come One Medical.

“Devi essere reinventato nel mondo del venture capital”, ha detto Lamont. “Altrimenti, come in qualsiasi altro settore, diventerai obsoleto. Non avrai i windwind di cui hai bisogno per essere un VC di successo.”

Ulteriori informazioni: Le 10 persone che trasformano l’assistenza sanitaria

Questa è una storia di soli iscritti. Per leggere l’articolo completo, fai clic qui per richiedere il tuo accordo e ottenere l’accesso a tutti i contenuti esclusivi di Business Insider PRIME.

Più: Annie Lamont BI Prime Biotech Assistenza sanitaria

Image Source: https: // morguefile. it / (https://morguefile.com/)

Sofia Bianchi

Sofia Bianchi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *