Trump: i colloqui con la Corea del Nord richiedono tempo – “passo dopo passo”

WASHINGTON (YF) – I negoziati su una possibile denuclearizzazione della Corea del Nord si trascineranno più a lungo, secondo il presidente degli Stati Uniti Donald Trump. “È un processo graduale, non è un processo rapido”, ha dichiarato Trump giovedì in un incontro con il presidente della Corea del Sud Moon Jae In a Washington.

“Non sarà veloce”, ha sottolineato. “Se è veloce, allora non è l’accordo giusto.”

Il presidente ha detto che è stato possibile un altro incontro con il leader nordcoreano Kim Jong Un. “Un terzo vertice potrebbe aver luogo.” Ha apprezzato i suoi precedenti incontri con Kim. “E ‘stato molto produttivo.”

Trump e Kim si sono incontrati per la prima volta di persona l’anno scorso a Singapore. Alla fine di febbraio, un secondo incontro ha avuto luogo in Vietnam. Tuttavia, il vertice di Hanoi si è concluso senza una dichiarazione finale. Entrambe le parti non erano più vicine alla questione centrale dello smantellamento delle armi nucleari nordcoreane e alla considerazione degli Stati Uniti. I colloqui continuano.

Trump ha sottolineato che le sanzioni contro la Corea del Nord dovrebbero rimanere in vigore per il momento. Sono ad un livello equo. “Potremmo anche espanderlo.” Al momento non lo vuole.

Alla domanda se piccoli accordi con la Corea del Nord siano concepibili come una fase intermedia, Trump ha affermato che questo è generalmente possibile. Ha sottolineato, “In questo momento stiamo parlando del grosso problema, e il grosso problema è che devono rinunciare alle armi nucleari”.

L’obiettivo di Trump è la completa denuclearizzazione della Corea del Nord. Ciò significa dal punto di vista degli Stati Uniti: la Corea del Nord dovrebbe distruggere tutte le armi nucleari, i mezzi di produzione di queste armi e tutti i razzi capaci di armi nucleari./jac/DP/he

Andrea Russo

Andrea Russo

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *