Terremoto di magnitudo 6.0, epicentro ad Accumoli, Amatrice distrutta

Terremoto ad Amatrice

ad , immagini da Twitter

Una forte scossa di terremoto, di , è avvenuta alle ore 3.36 del mattino ad , in provincia di Rieti, con epicentro a 4Km di profondità. Amatrice, a pochi chilometri di distanza, ha registrato i danni più ingenti. Il sindaco di Amatrice, Sergio Pirozzi, parla di gente sotto le macerie e di un paese che non c’è più.

Il sisma si è percepito distintamente in tutto il Centro Italia, da Roma fino alla provincia di Ferrara.

Un’altra scossa, anch’essa molto forte, si è registrata alle 4.34, con magnitudo 5.4.

I collegamenti con Amatrice risultano difficoltosi, a causa di un ponte pericolante: il sindaco di Amatrice ha espresso richiesta di liberare e favorire gli accessi al paese per consentire i soccorsi.

Terremoto Arquata del Tronto

Terremoto, immagini da Arquata del Tronto

Da ultimi aggiornamenti pare sia crollata la parete est del Corno Piccolo del Gran Sasso. Secondo i Vigili del Fuoco di Ascoli Piceno, vi sarebbero inoltre nella zona interna della provincia nei pressi di Arquata del Tronto.

Nelle Marche, inoltre, il sisma ha provocato crolli a macchia di leopardo tra Ascoli Piceno, Fermo e Macerata.

Nel Comune di Accumoli c’è almeno una vittima, e una famiglia di quattro persone – due bambini piccoli e i loro genitori – è sotto le macerie e non da segni di vita. A Pescara del Tronto si registrano due . 

Il numero di emergenza della Protezione Civile è il seguente: 800840840

All’Ospedale San Camillo de Lellis di Rieti si cercano donatori di sangue http://www.asl.ri.it/ospedaliera/rieti/start.php

Arrivano diverse immagini dai social: il centro di Amatrice è distrutto e pare che il versante collinare di Pescara del Tronto abbia ceduto a seguito del sisma.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *