Se Toronto vuole case più economiche, togli il consiglio di mezzo

Le famiglie a ogni livello di reddito hanno difficoltà a pagare per una casa a Toronto e invece di aiutare, i consiglieri comunali di Toronto stanno rendendo più difficile la ricerca di modi per spremere nuove tasse.

I consiglieri comunali Ana Bailao, Brad Bradford e Joe Cressey hanno annunciato che stanno prendendo in considerazione una nuova quota di tasse di trasferimento per le vendite di case superiori a $ 3 milioni. La tassa municipale attualmente supera il 2,5 per cento nelle case oltre $ 2 milioni. Questa tassa municipale è, naturalmente, in aggiunta alla tassa provinciale sul trasferimento del 2,5%.

Su una casa da 3 milioni di dollari, l’attuale imposta sul trasferimento è già di 122.950 $

Guadagna un sacco di soldi. Su una casa da 3 milioni di dollari, l’attuale imposta sul trasferimento è già di 122.950 $. E a differenza di un mutuo, l’imposta sul trasferimento è un costo iniziale che deve essere pagato immediatamente. Questo trio di consiglieri di città, felice per le tasse, scommette sul fatto che le persone che comprano case costose non si lasceranno sfuggire i soldi, ma non è così che funziona e le increspature di impatto in tutto il mercato.

Il modo migliore per aiutare le famiglie a trovare case è costruire più case. Aumentare le tasse su qualsiasi parte del mercato rende più difficile costruire più case. E, ironia della sorte, le tasse sul trasferimento di terra sono anche dannose per il governo perché sono inaffidabili.

Aggiungendo un così grande costo immediato allo spostamento, è meno probabile che le famiglie si spostino. Sono più propensi a rimanere in case più piccole anche quando le loro famiglie crescono. È più probabile che soffrano per lunghi spostamenti o lunghi e costosi lavori di ristrutturazione per evitare i costi di spostamento.

3.500 case in meno sono vendute a Toronto ogni anno a causa della tassa sul trasferimento del terreno

Una pubblicazione del CD Howe Institute sul mercato di Toronto ha rilevato che l’imposta sul trasferimento fondiario della città ha comportato una riduzione del 16% del volume delle vendite. Sulla base del numero di vendite di case a Toronto nel suo insieme, CD Howe stima che il risultato sia che ogni anno vengono vendute in città 3.500 case in meno a causa della tassa.

Tutto ciò ha un impatto negativo sull’economia in generale. Uno studio nel Regno Unito ha rilevato che i costi economici dell’imposta sui trasferimenti fondiari peggiorano con l’aumentare dell’aliquota fiscale. Questa è una brutta notizia per Toronto, che ha la più alta tassa di trasferimento fondiario marginale in Nord America al cinque per cento.

Le tasse sul trasferimento di terra in realtà scoraggiano gli sviluppatori che costruiscono case. La terra viene spesso venduta più volte prima che finisca con l’acquirente finale e ciò comporti il ​​costo e rende difficile lo sviluppo di terreni vuoti o sottoutilizzati. Ciò si traduce in meno e più costose case.

Anche le tasse sui trasferimenti di terra sono sorprendentemente cattive per il governo perché sono un modo inaffidabile per la città di raccogliere fondi. Il settore immobiliare è ciclico, il che significa che le entrate derivanti dalle imposte sul trasferimento fondiario variano notevolmente. I governi diventano dipendenti da queste tasse quando il mercato è alto, e poi si affannano quando le entrate inevitabilmente cadono. Questo di solito significa che i contribuenti vengono colpiti con un altro aumento delle tasse. La storia è una prova L’ultimo aumento municipale è avvenuto solo due anni fa, quando il tasso marginale superiore è passato dal 2% al 2,5%.

L’ex direttore della città di Toronto, Peter Wallace, ha messo in guardia contro l’eccessiva dipendenza della città dalla tassa comunale sul trasferimento di terreni nel suo rapporto del piano finanziario del 2018. Il piano finanziario di Toronto del 2018 presupponeva che la tassa comunale sul trasferimento di terreni continuasse a generare entrate pari a quelle degli anni precedenti, anche se il mercato immobiliare si appiattiva. I consiglieri dovrebbero essere alla ricerca di modi per trovare efficienza e ridurre la dipendenza da questo flusso di entrate volatili piuttosto che aumentare la tassa.

Toronto dovrebbe incoraggiare nuovi e migliori alloggi in città e ridurre le tasse sul trasferimento dei terreni. Ciò consentirà ai costruttori di costruire, aiutare le famiglie a spostarsi e spostare il municipio da una fonte di entrate inaffidabile. In definitiva, se il consiglio comunale vuole davvero aiutare le famiglie a trovare case, la cosa migliore da fare è togliersi di mezzo.

Christine Van Geyn è la direttrice dell’Ontario della Canadian Taxpayers Federation

Fonte immagine: https://morguefile.com/ (https://morguefile.com/)

Sofia Bianchi

Sofia Bianchi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *