Scioccante! Il miliardario Mark Cuban era troppo povero per un conto bancario

CCN: Mark Cuban una volta era così povero che non aveva i $ 200 richiesti per aprire un conto in banca. L’investitore miliardario ha rivelato questo shock durante una sessione di pitch su un recente episodio di “Shark Tank”. Sebbene la povertà fosse una vita fa per Cuban, lo scettico bitcoin che da allora ha iniziato a criptare ora ha una rete da qualche parte a nord di $ 4 miliardi. Chiaramente sente ancora una connessione con le sue radici della classe operaia, cioè se il suo investimento durante l’episodio fosse una indicazione.

Cuban ha impegnato $ 500.000 a Spare, una startup fintech che offre servizi ATM virtuali agli utenti senza accesso ai servizi bancari tradizionali, proprio come lui in una vita passata.

“Quando ero al verde e dormivo sul divano, non potevo aprire un conto in banca. Dovevi avere 200 dollari. Ne avevi bisogno, ne avevi bisogno. Non me ne hanno dato uno “.

Mark Cuban ha acquistato i Dallas Mavericks per $ 280 milioni nell’anno 2000. | Fonte: Flickr

L’inizio sorprendentemente umile di Mark Cuban

Di solito, quando viene narrata la storia di un miliardario auto-fatto, c’è bisogno di un gigantesco “Disclaimer!” Per indicare a che punto un ricco zio ha scritto un assegno enorme. Le fiabe non esistono nella vita reale, dopotutto. Nel caso di Cuban, tuttavia, non vi è alcuna parte della storia che si discosti da una vera storia da stracci a ricchi.

Nato da genitori della classe operaia a Pittsburgh, Pennsylvania, Mark Cuban ha fatto di tutto, rivendendo adesivi, francobolli e monete da baseball per fare soldi durante un’infanzia che non gli aveva dato molte promesse. Chi lo circondava si aspettava che Cuban potesse continuare a lavorare in un mulino o diventare uno strato di moquette.

Per il suo immenso credito, non ha permesso al suo inconsueto sfondo economico di definire il resto della sua vita. Dopo aver attraversato il college negli anni ’80, Cuban alla fine si stabilì in un ruolo in cui lavorava con i computer. Da lì, la sua vita è cambiata.

@mcuban #SharkTank pic.twitter.com/UUa2tfNY26

– Shark Tank (@ABCSharkTank), 12 aprile 2019

Parlando a un precedente episodio di “Shark Tank”, Cuban ha detto:

“Quando ho avuto uno dei miei primi lavori fuori dalla scuola usando la tecnologia, è stato come, aspetta, lo adoro. Ho imparato da solo il programma, potevo andare sette ore, otto ore senza fare una pausa pensando che erano 10 minuti perché mi stavo concentrando così tanto e così eccitato e mi è piaciuto molto. E in quel momento ho capito che posso essere davvero, davvero bravo in tecnologia. ”

Club dei miliardari

Mark Cuban avrebbe avviato una startup di computer di successo chiamata MicroSolutions, acquisita da CompuServe per $ 6 milioni nel 1990. A questo punto, Cuban andò in pensione a quanto riferito acquistando un pass per tutta la vita dell’American Airlines e viaggiando per il mondo per i prossimi cinque anni . È stato fino a quando non ha creato Broadcast.com e si è lasciato coinvolgere nella fuga precipitosa della bolla delle dotcom. Cuban ha previsto con precisione che il boom delle dotcom non sarebbe durato, così ha deciso di opzionare e liquidare la maggior parte dei $ 5.7 miliardi di azioni Yahoo ricevute per Broadcast.com.

@mcuban rispondendo alla mia domanda “La passione è sopravvalutata? In caso affermativo, qual è la qualità n. 1 che rende un imprenditore un successo? “@DalStartupWeek
Grazie @techwildcatters & @theDECtx. pic.twitter.com/qkdCAwGjGk

– MrHyd (@ MrHyd2000) 3 aprile 2019

La sua storia è sorprendentemente simile a quella del collega miliardario Elon Musk. Secondo quanto riferito, il CEO di Tesla è diventato insolvente nel 2008 dopo aver investito tutti i 180 milioni di dollari che aveva investito in Tesla e SpaceX. CCN ha riferito recentemente che Musk ha confermato la storia su Twitter, rivelando che il 2008 è stato “l’anno peggiore della sua vita”.

Con Musk che vale circa 21 miliardi di dollari e cubani del valore di circa 4,1 miliardi di dollari, è sicuro dire che a volte paga correre rischi.

Circa l’autore

David Hundeyin

Sono uno scrittore impegnato, giornalista e imprenditore con un interesse per la tecnologia e la finanza. Quando non sto contribuendo a CCN e viaggiando in Africa, puoi trovarmi nella stanza degli scrittori di “The Other News”, la risposta settimanale della Nigeria a “The Daily Show” con quasi 2 milioni di spettatori. Il mio lavoro su “The Other News” “è apparso sul New Yorker Magazine, che è stato poi citato nel Washington Post, quindi non sono sicuro che sia una caratteristica, ma ne parlerò sicuramente anche io! Sono stato nominato dal Dipartimento di Stato americano per prendere parte nel 2019 Edward R. Murrow Programma per giornalisti nell’ambito del programma International Visitors Leadership. Mi piacciono anche i criceti.

LEGGI DI PIÙ…

Fonte immagine: https://morguefile.com/ (https://morguefile.com/)

Andrea Russo

Andrea Russo

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *