ROUNDUP: RTL Group cresce grazie alla filiale di produzione e al business digital

LUSSEMBURGO (YF) – The Media Group RTL Group (RTL Group Share) ha beneficiato della sua controllata di produzione Fremantle e delle attività digitali nel primo trimestre. Nel settore della pubblicità televisiva tradizionale, tuttavia, la controllata Bertelsmann ha subito un declino. Le vendite consolidate sono aumentate del 7,2% su base annua a 1,5 miliardi di euro, come nel caso dell’Maxax società quotata ha annunciato giovedì a Lussemburgo. Tuttavia, i ricavi nel core business pubblicitario sono calati del 2% a 1,08 miliardi di euro.

Sul mercato azionario, i numeri sono arrivati ​​male. Il prezzo delle azioni RTL è sceso di oltre il 2% poco dopo l’inizio delle negoziazioni a Francoforte. Il giornale ha già attraversato un anno piuttosto turbolento. Dopo temporaneamente forti guadagni dalla fine dell’anno, la quota è ora solo moderatamente positiva.

Nei primi tre mesi, i mercati della pubblicità televisiva si sono sviluppati negativamente, ad eccezione della Francia. In Germania, il tasso di crescita netto nel primo trimestre è stato stimato tra il 5,5 e il 6%, ha detto. Al contrario, RTL è stata in grado di ottenere punti con la trasmissione di importanti partite di calcio. Così, la prima qualificazione per il campionato europeo 2020 della squadra nazionale di calcio tedesca contro i Paesi Bassi alla fine di marzo, una quota di pubblico medio di oltre un terzo.

Oltre alla RTL Deutschland, la famiglia di trasmettitori RTL comprende anche il gruppo francese M6 e RTL nei Paesi Bassi e in Belgio. La filiale di produzione Fremantle ha aumentato il proprio fatturato da gennaio a marzo del 41%. Produce, ad esempio, la serie fantasy “American Gods” o la serie televisiva del concorso di danza inglese “The Greatest Dancer”. Il business digitale di RTL è cresciuto di un quarto. Tra questi, il produttore di video online canadese BroadbandTV e la piattaforma pubblicitaria video statunitense SpotX.

Inoltre, le piattaforme di streaming TV Now in Germania e Videoland nei Paesi Bassi si sono sviluppate positivamente. Complessivamente, il numero di abbonati è aumentato del 59% a 1,15 milioni rispetto alla fine di marzo 2018.

Il nuovo capo dell’azienda Thomas Rabe ha fatto riferimento a alcuni cambiamenti nel primo trimestre. Il gruppo RTL ha acquistato il fornitore di tecnologia video britannico Yospace e ha anche annunciato l’acquisizione dell’attività televisiva del gruppo francese Lagardere. Questo è un passo importante verso il rafforzamento della posizione in Francia, il secondo più grande mercato del gruppo RTL. D’altra parte, RTL ha venduto la società di distribuzione cinematografica di Monaco di Baviera Universum Film all’investitore KKR.

Rabe ha assunto la guida di RTL oltre al suo lavoro come capo di Bertelsmann ad aprile, dopo che Bert Habets si è dimesso per motivi personali. Per l’anno in corso, RTL ha confermato le prospettive. Di conseguenza, le entrate del gruppo di stazioni 2019 escludono gli effetti del tasso di cambio per aumentare dal 2,5 al 5,0 percento. Per il risultato operativo (Ebita), tuttavia, il Gruppo prevede un calo dal 2,5 al 5,0 percento. Gli investimenti nel contenuto del programma e nelle piattaforme video sono responsabili di questo. / Elm / tav / mis

Andrea Russo

Andrea Russo

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *