Rosy Bindi

Riforma giustizia frutto del risentimento personale di Berlusconi

“Una riforma costituzionale in mano ad una maggioranza numerica e non politica e affidata a un del Consiglio imputato di prostituzione minorile, concussione, corruzione di testimoni, evasione fiscale”. E’ il dubbio lecito che si pone sulla riforma approvata dal governo e sulle dichiarazioni del premier dei giorni passati, intervistata da “La Stampa”.

Su La Repubblica, invece, il presidente dei senatori del PD, , ritiene che la riforma sia frutto del risentimento personale di .

Redazione YouFOCUS.TV




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *