Angelino Alfano Guardasigilli

Processo breve: la fretta del PDL

Enrico Costa, capogruppo nella della Camera, ha chiesto di rimettere all’ordine in breve tempo l’esame del decreto legge sul . Tale provvedimento è all’esame della già da gennaio, ma non se ne è più parlato.

Anche il Guardasigilli dichiara che il tema “processo breve” non è mai stato cancellato dall’agenda politica e che la Corte di Strasburgo ha già richiamato l’Italia ad una repentina accelerazione dei processi.

Questa fretta del PDL di accelerare l’iter per il DDL del processo breve ha innescato l’immediata reazione del PD, attraverso Donatella Ferranti, capogruppo della Commissione Giustizia e Andrea Orlando, responsabile Giustizia del PD: viene giudicata irresponsabile la richiesta del PDL di mettere di nuovo all’ordine del giorno il DDL.

De Magistris, eurodeputato dell’Italia dei Valori, è più diretto:”Il processo breve, che il Pdl vorrebbe riesumare in Commissione Giustizia della Camera, è un ddl inaccettabile. Si sta riattivando la pletora di avvocati personali di Berlusconi ora che si sta stringendo il cerchio giudiziario attorno a lui.”

Redazione YouFOCUS.TV




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *