Perché la lotta per le riforme del lavoro in Messico è l'ultima minaccia al nuovo accordo NAFTA

Ci si aspetta che i legislatori messicani liberino presto un ostacolo chiave alla ratifica del nuovo accordo di libero scambio nordamericano, approvando una legislazione che consenta una profonda revisione delle leggi sul lavoro del paese.

Ma questo potrebbe non essere sufficiente per ottenere il sostegno dei Democratici del Congresso scettici.

Spinto dalla convinzione che il NAFTA originario abbia fallito nella sua promessa di limitare ampie lacune in termini di diritti dei lavoratori e salari tra il Messico e gli Stati Uniti, alcuni chiedono di riaprire i colloqui per negoziare disposizioni più severe in materia di applicazione. La presidente della Camera, Nancy Pelosi, dice che cercheranno anche le riforme che stanno per essere implementate.

A seconda di quanto i democratici si impegnino a fondo, le richieste potrebbero rendere completamente fuori rotta quest’anno un processo di ratifica già travagliato, in particolare ora che il Canada e il Messico hanno entrambi affermato che la riapertura dell’accordo è un non-inizio.

“C’è molta politica in corso, ovviamente”, ha detto Lance Compa, docente di diritto internazionale del lavoro alla Cornell University e ex direttore di ricerca presso la commissione NAFTA per la cooperazione sindacale.

“Non vogliono dare a Trump un giro di vittorie, specialmente quando corre alle elezioni del 2020. Ma penso anche che Democratici e Pelosi siano sinceri nel voler vedere che queste riforme avvengono realmente in Messico. A lungo termine è questo che risolverà il problema differenziale. ”

Affrontando la pressione di Pelosi per accelerare la legislazione, il presidente messicano Andres Manuel Lopez Obrador ha dichiarato che dovrebbe essere approvato un nuovo disegno di legge per proteggere i diritti dei lavoratori richiesti dal patto trilaterale. Il suo partito Morena – che ha la maggioranza in entrambe le case del Congresso messicano – mira a far passare le leggi questo mese, dopo aver saltato una scadenza del 1 ° gennaio.

Sebbene il rappresentante del commercio statunitense Robert Lighthizer abbia suggerito che potrebbero essere introdotte ulteriori misure di attuazione nell’attuare la legislazione negli Stati Uniti, i Democratici del Congresso affermano che le regole devono essere incorporate nel trattato stesso per garantire che siano vincolanti per tutti e tre i paesi.

Ciò significherebbe riaprire i colloqui, dicono, un passo che è stato escluso dai funzionari di tutti e tre i paesi e potrebbe far fallire i piani per far approvare l’accordo prima che il Congresso degli Stati Uniti aumenti per la pausa di agosto. Ciò probabilmente spingerebbe la ratifica dell’accordo nel 2020, dove rischia di perdersi nella politica delle elezioni presidenziali.

Presidente della Camera Nancy Pelosi. Foto AP / J. Scott Applewhite

“La mia sensazione è che non andrà da nessuna parte”, ha detto Compa. “Ci sono troppe opinioni dissonanti nella stanza.”

Un allegato al nuovo capitolo sul lavoro del NAFTA invita il Messico a approvare leggi che pongano fine all’interferenza dei datori di lavoro nei sindacati e a stabilire “organismi indipendenti e imparziali” per registrare le elezioni sindacali e risolvere le controversie. Un sistema deve essere istituito per verificare che l’elezione dei leader sindacali e l’approvazione degli accordi collettivi avvengano attraverso voti liberi e segreti. I tribunali del lavoro indipendenti devono essere creati per gestire le controversie.

Tra le altre cose, i cambiamenti hanno lo scopo di sradicare il problema diffuso dei cosiddetti “accordi di protezione” negoziati tra dirigenti sindacali e dirigenti senza l’approvazione dei lavoratori. Sostituirebbero anche l’attuale sistema di risoluzione delle controversie gestito da consigli tripartiti di governo, impiegati e sindacati – ampiamente criticato per favorire i sindacati controllati dalle società rispetto a quelli indipendenti, ha affermato Alvaro Santos, professore di legge alla Georgetown University ed ex vice capo negoziatore del NAFTA per Lopez Governo dell’Obrador.

“È sicuramente una revisione completa del rapporto di lavoro in Messico”, ha affermato. “Non penso che le persone realizzino appieno la portata di questa riforma o quanto fosse eccezionale averlo in un accordo commerciale. È un grande, grande passo. ”

L’accordo non è il primo a collegare questioni commerciali e di lavoro. Questa distinzione appartiene al NAFTA originario, che tentava di affrontare i diritti dei lavoratori attraverso un accordo laterale che invitava tutti e tre i paesi a far rispettare le proprie leggi sul lavoro domestico, comprese le norme sul lavoro minorile e gli standard di sicurezza. Ma quell’accordo ha lasciato fuori garanzie di sindacati liberi che potrebbero spingere per salari più alti e diritti dei lavoratori di scegliere i propri leader.

E anche se l’aumento del commercio consentito dall’accordo era inteso a migliorare il benessere e le retribuzioni dei lavoratori messicani – impedendo in tal modo che i posti di lavoro venissero attirati dalle giurisdizioni statunitensi a salari più alti – molti credono che sia accaduto il contrario, dicono gli analisti.

In effetti, sebbene la misura in cui i lavori ad alta intensità di manodopera abbiano lasciato gli Stati Uniti a causa del NAFTA è oggetto di accesi dibattiti tra gli economisti, la questione tuttavia incombe molto sul pensiero dei democratici sul nuovo NAFTA.

“Il sentimento è che le promesse sono state gloriose alla vigilia della firma del NAFTA, ma poco ha avuto luogo”, ha detto Harley Shaiken, specialista in commercio e presidente del Center for Latin American Studies presso l’Università della California, a Berkeley.

Inoltre, sebbene gli Stati Uniti abbiano rafforzato le disposizioni sull’applicazione nei successivi accordi commerciali con Colombia, Perù e America centrale, “nel momento in cui è avvenuta la ratifica, le cose sono tornate alla normalità. Intorno ai bordi un piccolo miglioramento ma non molto oltre “, ha detto Shaiken.

È sicuramente una revisione completa del rapporto di lavoro in Messico … È un grande, grande passo

Alvaro Santos

“Quindi per molti democratici vogliono vedere la riforma prima di firmare questa volta. Vogliono vedere sul campo che i lavoratori possono formare sindacati indipendenti nel settore delle esportazioni e possono contrattare collettivamente “.

Pelosi deve ancora indicare quale tipo di esecuzione e prove sono richieste per ottenere i voti necessari dai democratici. Stabilire un sistema di tribunali del lavoro richiederebbe da due a quattro anni, dice Compa, e potrebbe anche richiedere del tempo per stabilire se i diritti sindacali possano essere applicati sul campo.

Un lavoratore, a sinistra, salda il telaio di un veicolo Honda Fit sulla linea di produzione dopo la cerimonia di apertura del nuovo stabilimento Honda Motor Co. a Celaya, in Messico. Susana Gonzalez / Bloomberg

L’atteggiamento pro-laburista e il potere dell’amministrazione di Lopez Obrador suggeriscono “tanta buona volontà da parte del nuovo governo di vedere questo attraverso e assicurarsi che sia efficace”, ha detto Santos della Georgetown University. “Penso che le domande che stanno emergendo nella nuova casa riguardo all’applicazione e all’attuazione siano importanti. La domanda è come possono essere affrontati. ”

Ma nel frattempo, Pelosi ha detto che mentre la legislazione messicana è necessaria per il patto da prendere in considerazione, non garantisce che sarà ratificata. I democratici stanno anche spingendo per le modifiche alle disposizioni dell’accordo che prevedono 10 anni di protezione dei brevetti per una classe di farmaci noti come biologici. Queste protezioni potrebbero aumentare i costi proteggendo le droghe dalla concorrenza da alternative più economiche, avvertono.

“‘A meno che non significhi’ se lo fai, allora lo appoggeremo”, ha detto a Politico. “A meno che tu non lo faccia, non possiamo neanche pensarci.”

• Email: npowell@nationalpost.com | Twitter: Naomi_Powell

Fonte immagine: https://www.pexels.com/ (https://www.pexels.com/photo/man-wearing-suit-jacket-sitting-on-chair-in-front-of-woman-wearing- occhiali da vista-1089563 /)

Sofia Bianchi

Sofia Bianchi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *