Dario Franceschini

PDL spinge sul processo breve. Ma Fini li rallenta

Scontro alla . e hanno chiesto e ottenuto l’inversione dell’ordine dei lavori dell’Aula per anticipare i lavori sul provvedimento sul . Immediata la reazione del PD, che attraverso Dario Franceschini, parla di “pagina nera per la storia della Repubblica”. La reazione delle opposizioni è unanime: un unico grido “vergogna, vergogna”.

Franceschini ha inoltre contestato la violazione dell’articolo del regolamento della Camera dei deputati che riserva all’opposizione uno spazio dei lavori dell’Aula per le proprie proposte di legge.

L’ex segretario si è poi rivolto alla Lega con toni accesi: “Cosa direte ai popoli padani ai quali avete promesso sicurezza? Il processo breve ha come scopo unico di salvare Berlusconi dal processo Mills, ma nell’immediato la prescrizione breve favorirà migliaia di processi, compresi quelli per rapine o addirittura per violenza sessuale”.

L’azione pare essersi svolta volutamente in concomitanza con la visita di Silvio Berlusconi a Lampedusa, onde calamitare l’attenzione dei media su di un evento per spingere l’acceleratore sul processo breve.

Nel tardo pomeriggio, il della Camera, Gianfranco Fini, ha raddoppiato i tempi di intervento in aula dell’opposizione, che ne ha fatto richiesta durante la conferenza dei capigruppo di Montecitorio. Data la fretta del PDL, molto probabilmente il dibattimento proseguirà anche con sedute in notturna.

Redazione YouFOCUS.TV




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *