Alfonso Papa votazione della Camera

P4, Papa: la Camera approva l’arresto. Tedesco libero

[ADSENSE 1]
“Votano 612, maggioranza 307. Favorevoli 319, contrari 293. La Camera approva”: queste la parole del della , Gianfranco Fini, al termine della votazione. E , si alza dal suo banco e si avvia veros l’uscita: PDL e Berlusconi increduli, dato che si dichiaravano convinti con il segreto di “salvare” l’ex magistrato accusato di favoreggiamento, concussione e rivelazioni del segreto d’ufficio. Fuori nella piazza dei passanti, appresa la notizia, urlano in coro: “In galera”.

“Mi sento un prigioniero politico, un prigioniero della politica. Questo voto è stato il trionfo del giustizialismo”, sono state le parole di Alfonso Papa prima che la Camera decidesse il suo destino. Con un PDL arroccato a difenderlo definendo “fumus persecutionis” le accuse, come ormai avviene per ogni che riguardi membri della politica.

27 voti di differenza che hanno indicato il percorso verso il carcere di Poggioreale ad Alfonso Papa, coinvolto nell’ . Il votofa vedere una netta divisione fra PDL e Lega, con una parte di quest’ultima che ha palesato il proprio sì all’, a cominciare dal Ministro dell’Interno Roberto Maroni.

Al Senato invece, Alberto Tedesco, ex senatore del PD coinvolto nell’inchiesta barese sulla malasanità pugliese si è salvato dagli arresti domiciliari con 151 no, q27 sì e 11 astenuti. Il voto è nuovamente segreto su richiesta del PDL, ma l’opposizione lo voleva palese. Interessante la richiesta di Tedesco che chiede al Senato di concedere l’autorizzazione all’arresto.

Redazione YouFOCUS.TV
[ADSENSE 2]




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *