Nicole Minetti

Nicole Minetti: “Io, Ministro degli Esteri”

, consigliera regionale del PDL indagata nel caso , in un’ rilasciata a Repubblica, esclude che la sua possa differire da quella del premier Berlusconi.

Nell’intervista dichiara:”Nessuna delle ragazze che compaiono nelle intercettazioni è stata presentata da me al ” e aggiunge: “Berlusconi è un uomo affascinante e molto generoso, ma troppo impegnato e con troppe donne attorno che lo corteggiano”.

Ammette inoltre che la vicenda Ruby le ha leso fortemente l’immagine: spera di risolvere il tutto impegnandosi al massimo nel suo ruolo istituzionale e se non otterrà risultati sperati, si tirerà indietro.

All’interno del PDL, vede come figura di riferimento la Gelmini, donna che ritiene in grado di conciliare lavoro e famiglia, un modello per lei. E si immagina fra dieci anni ancora in politica, magari a dirigere un Ministero. “Preferirei quello degli Esteri”, dichiara.

Peccato che già nelle intercettazioni vi fosse una sua “ambizione” ad assurgere a ruoli politici di alto livello. E che, a ridosso del processo a Berlusconi, un’intervista del genere, rilasciata ad un quotidiano antagonista al premier, si possa presumere rappresenti una formale “richiesta”.

Redazione YouFOCUS.TV

 




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *