Netflix prevede deboli aggiunte di abbonati nel secondo trimest

(Reuters) – Netflix Inc ha riportato i risultati trimestrali di Martedì che hanno battuto gli obiettivi di Wall Street, ma il più grande servizio di streaming online del mondo prevedeva che avrebbe agganciato meno nuovi clienti del previsto a giugno, proprio come Walt Disney Co e altri si preparano ad escalation delle guerre video in streaming .

FILE FOTO: il logo Netflix è mostrato in questa illustrazione fotografica a Encinitas, California, 14 ottobre 2014. REUTERS / Mike Blake / File Photo

Le azioni di Netflix sono diminuite dell’1% circa a $ 355,02 dopo il lancio, riducendo le perdite a seguito di una vendita più profonda subito dopo la pubblicazione dei risultati.

Netflix aveva previsto che avrebbe raccolto 5 milioni di nuovi abbonati streaming da aprile a giugno. Questo era inferiore al consenso di 5,48 milioni di analisti del settore intervistati da FactSet.

“Ciò che rende nervosi gli investitori è che ci sono segnali di un rallentamento nella crescita degli abbonati del secondo trimestre”, ha affermato Haris Anwar, senior analyst di Investing.com. “Questo è reso ancora più importante dalla minaccia incombente della concorrenza di Disney e Apple.”

Da gennaio a marzo, Netflix ha riferito di aver aggiunto 7,86 milioni di abbonati a livello internazionale, rispetto alla stima media dell’analista di 7,14 milioni, secondo i dati IBES di Refinitiv.

La società ha dichiarato di aver sottoscritto 1,74 milioni di abbonati pagati negli Stati Uniti nel trimestre, superiore alla stima media dell’analista di circa 1,57 milioni, secondo i dati IBES di Refinitiv.

Il quarto comprendeva il debutto dei drammi originali “Sex Education” e “Russian Doll”, e la compagnia ha alzato i prezzi negli Stati Uniti, in Messico e in Brasile.

Netflix spende miliardi per attirare nuovi clienti mentre Disney, WarnerMedia di AT & T Inc, Apple Inc e Comcast Corp prevedono di lanciare concorrenti in streaming.

La Disney è considerata una delle più forti rivali grazie a un ampio portafoglio di franchise popolari con i bambini – da Mickey Mouse a Marvel e Star Wars – e un marchio fidato dai genitori. La scorsa settimana, Disney ha valutato il suo servizio a $ 7 al mese, poco più della metà del prezzo di $ 13 per il piano più popolare di Netflix negli Stati Uniti. Il servizio Disney + verrà lanciato a novembre.

La Disney sta guidando un cambiamento tra le società di media tradizionali che vendevano programmi per Netflix da anni. Ora, molti hanno deciso di mantenere i loro contenuti per i propri servizi come Netflix e un altro gigante tecnologico, Amazon.com Inc, continuano ad attirare nuovi clienti per lo streaming.

Netflix ha speso $ 7,5 miliardi in programmi TV e film per il 2018, ei dirigenti hanno detto che l’importo aumenterà nel 2019. La spesa aggressiva ha portato a triplicare il debito dell’azienda in due anni, a $ 10,36 miliardi nel 2018, da $ 3,36 miliardi nel 2016 .

Per il primo trimestre, Netflix ha dichiarato che il suo reddito netto è salito a $ 344,1 milioni, o 76 centesimi per azione, da $ 290,1 milioni, o 64 centesimi per azione, un anno prima. Gli analisti si aspettavano in media 57 centesimi per azione.

Il ricavo totale è salito a $ 4,52 miliardi da $ 3,70 miliardi. Gli analisti in media si aspettavano un fatturato di $ 4,50 miliardi.

Segnalazione di Lisa Richwine a Los Angeles e Vibhuti Sharma a Bengaluru; Montaggio di Arun Koyyur e Leslie Adler

Fonte immagine: https://www.pexels.com/ (https://www.pexels.com/photo/app-entertainment-ipad-mockup-265685/)

Luigi Salmone

Luigi Salmone

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *