Movimento Poli Magnetici

Moria di uccelli e aerei in tilt: colpa dello spostamento del Polo Nord

La e pesci di questi giorni in Brasile, Gran Bretagna, Italia, Svezia, Nuova Zelanda e Stati Uniti potrebbe essere collegata al terrestre. Ad avvalorare tale ipotesi una notizia proveniente da Tampa, in Florida: l’aeroporto internazionale ha chiuso una delle piste di atterraggio adducendo come spiegazione una variazione repentina di posizione del , spostatosi dal Canada verso la Russia di 40 miglia (circa 65 chilometri) con la conseguente necessità di ricalcolare cento pannelli e quaranta segnali che guidano gli aerei in fase di atterraggio.

Le comunità scientifiche e meteorologiche americane  hanno preso in esame la possibilità che queste variazioni abbiano influito sul comportamento e sull’ di uccelli e pesci, portandoli alla morte. Se il Polo Nord si muove con maggiore velocità, gli uccelli si confondono, perdendo l’ e rischiano di urtare correnti d’aria sconosciute che ne possono provocare la morte. Stessa cosa vale per i pesci, che possono giungere in correnti marine troppo fredde per la loro sopravvivenza.

Per avere più chiara la situazione dello spostamento del Polo Nord magnetico è necessario sapere che circa 700mila anni fa esso era invertito con quello al Sud della Terra e che durante il XX secolo esso si è mosso di circa 1100km (dal 1970 la sua velocità è cresciuta esponenzialmente da 9 a 41KM l’anno).

L’attuale navigazione aerea commerciale è disciplinata  ancora oggi da compassi magnetici: i piloti volano con l’aiuto di questi strumenti e le piste di atterraggio sono situate lungo i punti di questi compasso magnetico: il problema che si è verificato è dovuto proprio all’errato posizionamento di un punto ritenuto ad una determinata posizione, che è risultato ad una posizione in gradi differente da quella che era in origine.

Redazione YouFOCUS.TV




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *