Nicole Minetti, Lele Mora e Emilio Fede rinviati a giudizio

Mora, Fede e Minetti rinviati a giudizio

La richiesta di rinvio a giudizio per , e è stata inoltrata dalla al gup Maria Grazia Domanico: l’accusa è induzione e favoreggiamento della prostituzione minorile per il caso . Secondo i PM i tre sarebbero gli organizzatori delle serate a Villa San Martino, ad Arcore.

Il procuratore Edmondo Bruti Liberati ha inoltre spiegato che l’errore di trascrizione relativo all’utenza telefonica di Emilio Fede, “era contenuto in un documento di lavoro, mentre il numero è esatto nell’informativa finale”.

Immediata la reazione di Emilio Fede che ha commentato: “Tutto logico, la procura non si smentisce”. La Minetti ha invece da poco cambiato avvocato difensore, passando da Daria Pesce a Piermaria Corso, già avvocato di Brancher e di Silvio Scaglia di Fastweb.

Redazione YouFOCUS.TV

 




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *