Mario Monti

Monti: “Lavoro enorme da fare per l’Italia. Via i privilegi”

[ADSENSE 1]
, economista, ex commissario UE e neo eletto senatore a vita, è prossimo alla guida quale del consiglio di un governo che si presume sarà transitorio per risolvere la crisi che affanna l’.

A margine di un convegno a Berlino è stato intervistato dal , al quale ha dichiarato che “l’Italia ha un da fare”. “Le richieste dell’Europa e della comunità internazionale all’Italia, per il risanamento dei conti e lo stimolo allo sviluppo, sono quello che dovrebbe essere chiesto ad ogni paese per favorire una maggiore crescita”.

“E questa crescita”, ha detto lo stesso Monti, “richiede riforme strutturali che tolgano tutti i alle categorie sociali che ne hanno, cancellando quindi il problema dell’Italia di proteggere la propria circoscrizione elettorale”.

“L’Italia”, ha aggiunto, “è al centro dell’Europa, politicamente e storicamente e non può ignorare le sue responsabilitò in quanto membro fondatore dell’Unione Europea”.

E chiede inoltre maggior rispetto per la Germania di oggi, per essere più rigorosi, più costanti nel tempo e più pazienti: essere coinvolta nella partnership franco-tedesca, sarebbe nell’interesse comune.

Redazione YouFOCUS.TV

[ADSENSE 2]




3 thoughts on “Monti: “Lavoro enorme da fare per l’Italia. Via i privilegi”

  1. Mo

    il suo curriculum mi piace….se dovesse rivestire la carica di presidente del consiglio, se vuole davvero il bene dell’Italia, deve togliere i privilegi a chi li ha, se è capace… o per meglio dire se ha il coraggio di farlo, prometto che alle prossime elezioni vado a votare!!

  2. Ewiak Ryszard

    Naturalmente, questo non significa la fine della crisi. Il destino dell’Unione europea è sigillato. Cosa accadrà dopo il crollo dell’Unione europea? La Bibbia dice: “[Il re del nord = Russia] ritornerà nel suo paese con grandi ricchezze [1945], e il suo cuore sarà contro il patto santo [l’ateismo di stato], e agirà [attività in ambito internazionale], e tornerà al suo paese [1991-1993. La disintegrazione dell’Unione Sovietica e del Patto di Varsavia. Le truppe russe restituito alla paese]. Al tempo fissato [il re del nord] tornerà [il terremoto economico-finanziario e politico, il disgregazione dell’Unione europea e della NATO. Le truppe russe tornerà a paesi dell’ex blocco orientale]. Ed entrerà a sud [Georgia], ma non sarà come la prima volta [1921] e come l’ultima volta [2008].” (Daniele 11:28, 29) E poi gli USA attaccherà la Russia. (Daniele 11:30a) Questo sarà una guerra nucleare. (Rivelazione 6:4) “Una grande spada” = una spada nucleare. Questo sarà “l’inizio delle doglie del parto”. (Matteo 24:7, 8)

  3. Mo

    Ewiak Ryszard ……..certo che sei proprio convinto della tua teoria, che fai copia e incolla in tutto il web!! 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *