Michele Santoro

Ma contro “Comizi d’Amore”, Berlusconi cosa farà?

[ADSENSE 1]
“Comizi d’Amore”, la trasmissione crossmediale che vedrà nuovamente quale protagonista del panorama giornalistico italiano è pronta al lancio. Stando alle ultime indiscrezioni già un’emittente, Telecapri, ha comunicato date di palinsesto in cui verrà dato spazio al format che andrà presto a continuare le esperienze di “Raiperunanotte” e “Tutti in piedi”.

Viene da ragionare però su quali possano essere le tattiche del Governo per “spegnere” l’iniziativa di informazione libera che si sta sviluppando, dato che i numeri che potenzialmente potrebbe raggiungere andrebbero a coprire un bacino di utenza che sicuramente creerà non pochi fastidi alla già avversa pubblica opinione che si è via via creata nei confronti di .

Già la norma ammazzablog contenuta nel DDL sulle intercettazioni, potrebbe creare problemi a cascata sulla diffusione della trasmissione via web e sulla condivisione dei contenuti qualora caricata su YouTUBE o altri siti di condivisione video.

Ma verrà prevista una limitazione operativa alle linee editoriali delle televisioni locali? O una limitazione alla diffusione via network televisivi di contenuti, in quanto non in possesso di licenze di diffusione nazionale?

Oggi in un momento politico ed economico come questo, è più facile fare previsioni su quali saranno le prossime azioni di governo, che di sicuro non interesseranno l’economia e la crescita, bensì la figura del premier, con nuove leggi ad personam.

Redazione YouFOCUS.TV
[ADSENSE 2]




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *