Lyric raccoglie $ 160 milioni di serie B guidati da Airbnb

Lyric, una piattaforma per persone che lottano per decidere tra un hotel e un Airbnb, ha annunciato oggi la chiusura di un finanziamento di serie B da $ 160 milioni guidato da nientemeno che Airbnb . Altri investitori che hanno partecipato al round includono Tishman Speyer, RXR Realty, Obvious Ventures, SineWave, Dick Costolo, Adam Bain, così come gli investitori esistenti Barry Sternlicht, NEA, SignalFire, FifthWall e Tusk Ventures.

Lirica è una piattaforma di ospitalità per i viaggiatori d’affari. La società assicura il proprio inventario in edifici residenziali multifamiliari attraverso partnership con i proprietari. Da lì, l’azienda porta i suoi designer per abbellire il luogo e imballarlo pieno di servizi, tra cui il caffè da una torrefazione locale e una cucina completamente funzionale.

Puoi pensare a Lyric come a un operatore premium “, ha affermato il cofondatore e CEO Andrew Kitchell. “Facciamo di tutto, dalla selezione delle posizioni, al coinvolgimento di un team di brand e design per la gestione di ogni singola stanza ogni giorno. Siamo un moderno operatore alberghiero con un’offerta significativamente diversa. ”

[ID galleria = “1813701,1813700,1813698,1813697”]

L’avvio utilizza un’app proprietaria chiamata Tidy per gestire le pulizie delle camere. L’app non solo guida gli addetti alle pulizie durante il processo di preparazione di un noleggio per il cliente o il giorno successivo, ma li fa anche scattare fotografie per verificare che la stanza sia all’altezza degli standard. I pulitori non sono impiegati in casa, ma piuttosto partner lirici con venditori locali per le pulizie e la manutenzione delle stanze. La società utilizza anche la tecnologia per determinare quali posizioni funzionano meglio in una determinata città per un noleggio Lyric.

Una delle maggiori differenze tra Airbnb e Lyric è che Lyric è più un operatore di un hotel di lusso, mettendo quest’ultimo di fronte ai padroni di casa piuttosto che contrapposti a loro. Lyric sostiene i proprietari terrieri che può essere un inquilino di ancoraggio in un nuovo edificio, il che significa che il padrone di casa può evitare almeno un po ‘del proprio inventario semplicemente seduto senza un consenso. Può anche essere visto come una comodità per gli altri inquilini, che possono mettere i loro visitatori con uno sconto su un piano diverso nel loro stesso edificio.

Ecco cosa ha detto Greg Greeley, presidente di Airbnb di Airbnb:

In Airbnb, abbiamo visto come gli imprenditori dell’ospitalità come il team di Lyric possono contribuire a offrire esperienze straordinarie e aiutare gli ospiti a sentirsi parte del mondo. Lyric ha unito l’ultima tecnologia, le forti partnership con la comunità immobiliare e il design all’avanguardia, e siamo entusiasti di sostenere il loro lavoro.

Questo finanziamento arriva in un momento interessante per il mercato dell’ospitalità. Mentre Airbnb sconvolge gli hotel, le linee sono offuscate intorno a ciò che è un hotel e che cos’è un affitto. Abbiamo già visto grandi acquisizioni nello spazio – vedi l’acquisizione da parte di AccorHotel di $ 170 milioni di OneFineStay – così come entrano i grandi giocatori. WeWork ha lanciato un prodotto co-living chiamato WeLive nel 2016.

Lyric è attualmente disponibile in 13 mercati e cofondatore e CEO Andrew Ki

LEGGI DI PIÙ…

Fonte immagine: https://www.pexels.com/ (https://www.pexels.com/photo/woman-wearing-shirt-and-denim-bottoms-1958744/)

Luigi Salmone

Luigi Salmone

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *