Lima Group mette sotto pressione Maduro in Venezuela: appello all'ONU

SANTIAGO DEL CILE (YF) – I paesi dell’America latina rinnovano la pressione internazionale per spingere il leader venezuelano Nicolás Maduro a lasciare l’incarico. Il cosiddetto gruppo di Lima lunedì ha invitato le Nazioni Unite a prendere misure per mantenere la pace in Venezuela al fine di fermare la “crescente perdita di sicurezza”. È urgente anche l’aiuto umanitario per la popolazione venezuelana e per coloro che sono fuggiti all’estero, ha dichiarato una dichiarazione a conclusione di una riunione dei ministri degli Esteri a Santiago del Cile.

Maduro non mostra alcuna volontà di dialogo, motivo per cui solo le sue dimissioni, il ripristino della democrazia in Venezuela lo consentono, hanno dichiarato i rappresentanti di dodici paesi del gruppo di Lima, tra gli altri, Brasile, Argentina, Cile e Colombia. Hanno ribadito il loro riconoscimento al presidente provvisorio autoproclamato, Juan Guaidó, e alla loro opposizione all’intervento militare.

Il gruppo di Lima, che sta seguendo una linea dura contro Maduro, ha chiesto una cooperazione più stretta con il Gruppo di contatto internazionale più moderato per il Venezuela, tra cui il Messico, l’Uruguay, la Bolivia e l’UE e diversi paesi europei, tra cui la Germania.

Guaidó si era dichiarato presidente di transizione il 23 gennaio e aveva negato la legittimità di Maduro. Il presidente del parlamento controllato dall’opposizione chiede le dimissioni di Maduro, l’istituzione di un governo di transizione e la proclamazione di elezioni libere./jg/DP/he

Andrea Russo

Andrea Russo

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *