Libia in rivolta

Libia in fiamme. Gheddafi forse fuggito in Venezuela (VIDEO)

La è in fiamme, a pochi passi dal baratro di una sanguinosa e cruenta . E l’ambasciatore dimissionario della Libia a Pechino ha dichiarato che  sarebbe fuggito, molto probabilmente, in Venezuela.

Pronta la risposta del figlio del colonnello, Saif al Islam, che è andato nella TV di stato per assicurare che il padre è in Libia, a Tripoli, ed è sostenuto dall’esercito. Nel discorso trasmesso nella notte dalla televisione di stato, ammette che le forze armate libiche hanno commesso errori nella gestione della sicurezza e nell’intervento contro i manifestanti. Ha smentito che siano state uccise oltre 200 persone a nella violenta repressione delle proteste. Saif al Islam, ha ribadito che “il Paese precipiterà in una situazione più grave dell’Iraq se prosegue la violenza”, oltre a denunciare la presenza di “elementi stranieri” nel Paese.

Ma i numeri sono chiari: al momento si contano più di 300 vittime e circa 700 feriti nella sola Bengasi. E la protesta si sta allargando ad altre città. Nella giornata di oggi si terrà una nuova manifestazione antigovernativa nella città di Bengasi, come dichiarato da un’attivista libico in collegamento con la televisione araba al-Jazeera.

Redazione YouFOCUS.TV




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *