Le dichiarazioni dei redditi di Bernie Sanders mostrano che è diventato milionario dopo la corsa alla Casa Bianca del 2016

WASHINGTON (Reuters) – Il contendente alla presidenza democratica statunitense Bernie Sanders ha rilasciato lunedì 10 anni di dichiarazioni dei redditi, fornendo dettagli sul suo crescente status di milionario alimentato da un brusco aumento delle entrate derivanti dalle royalties dei libri da quando ha perso la corsa alla Casa Bianca del 2016.

Sanders, un senatore americano che si scaglia abitualmente contro i “milionari e miliardari”, dice che ha truccato il sistema per proteggere ricchezza e potere, ha avuto un reddito lordo rettificato di $ 561,293 nel 2018, $ 1,131,925 nel 2017 e $ 1,062,626 nel 2016, i rendimenti hanno mostrato.

Ha aumentato il suo stipendio del Senato con i diritti d’autore dei libri in ciascuno di quegli anni, in particolare nel 2016 e nel 2017, quando ha guadagnato più di $ 800.000 ogni anno in royalties. Sanders ha pubblicato tre libri dall’inizio della sua prima corsa alla Casa Bianca, inclusi i bestseller “La nostra rivoluzione” e “Dove andiamo da qui”.

Nel 2014, l’anno prima che lanciò la sua prima campagna presidenziale, Sanders aveva un reddito lordo rettificato di $ 205,271.

Sanders aveva dovuto affrontare crescenti pressioni per liberare le sue tasse, con i critici che affermavano che lo status di milionario del socialista democratico minava il suo messaggio economico populista. Non si è scusato per il suo benessere finanziario.

“Deriva da un libro che ho scritto, un libro piuttosto buono”, ha detto Sanders al municipio di Fox News Channel lunedì. “Se qualcuno pensa che dovrei scusarmi per aver scritto un libro best-seller, mi dispiace, non lo farò”.

L’interesse per i candidati presidenziali e le loro tasse è aumentato dal momento che il presidente repubblicano Donald Trump ha infranto decenni di tradizione durante la campagna del 2016, rifiutando di rilasciare i suoi ritorni – una posizione che ha continuato da quando è entrato alla Casa Bianca.

Molti nel crescente settore dei contendenti democratici del 2020, tra cui i senatori Kirsten Gillibrand, Amy Klobuchar, Kamala Harris ed Elizabeth Warren, e il governatore Jay Inslee di Washington, hanno rilasciato i loro rendimenti del 2018 nelle ultime settimane.

Beto O’Rourke, ex membro del Congresso del Texas, ha rilasciato 10 anni dei suoi ritorni lunedì sera. Nell’anno più recente pubblicato, 2017, ha avuto un reddito lordo rettificato di $ 366.455. Ha promesso di rilasciare il suo ritorno al 2018 il prima possibile.

La maggior parte degli altri contendenti democratici si sono impegnati a rilasciare presto le loro dichiarazioni dei redditi.

CHIDES TRUMP

Ma la questione fiscale era diventata più pressante di recente per Sanders, che ha rilasciato solo un anno di rendimenti durante la sua campagna del 2016, quando si è spostato in una posizione preminente nei sondaggi e raccolta fondi tra i democratici in cerca della nomination 2020 per sfidare Trump.

Notando che Trump guarda il Fox News Channel, Sanders ha colto l’occasione per rimproverare al presidente di non aver pubblicato i suoi ritorni.

“Ehi, Presidente Trump, io e mia moglie abbiamo appena rilasciato 10 anni – per favore fai lo stesso”, ha detto durante il municipio.

FILE FOTO: Il candidato presidenziale democratico degli Stati Uniti 2020 Bernie Sanders tiene una manifestazione pubblica serale lungo il lungomare nel centro di San Diego, California, USA, 22 marzo 2019. REUTERS / Mike Blake

Sanders ha affrontato le critiche per aver rilasciato solo i suoi rendimenti del 2014 durante la sua battaglia principale democratica del 2016 con Hillary Clinton, un milionario che ha spesso deriso per aver fatto discorsi a Wall Street.

Le dichiarazioni dei redditi rilasciate lunedì hanno mostrato che Sanders ha pagato un’aliquota d’imposta effettiva del 26% sul suo reddito lordo corretto nel 2018. Le sue aliquote fiscali effettive nel 2016 e 2017, gli altri anni in cui ha avuto alti guadagni, erano rispettivamente del 35% e del 30%.

Come parte della sua agenda politica, Sanders ha proposto tasse più alte sui redditi più alti e una grande espansione della tassa di proprietà, abbassando la soglia in cui prende a $ 3,5 milioni da $ 11 milioni e ponendo un’aliquota del 77% sulla porzione di proprietà vale più di $ 1 miliardo.

Segnalazione di John Whitesides; Montaggio di Peter Cooney

Fonte immagine: https://www.pexels.com/ (https://www.pexels.com/photo/man-grinding-metal-rod-1659747/)

Luigi Salmone

Luigi Salmone

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *