L'amministratore delegato Jennifer Tejada ha appena preso PagerDuty; abbiamo parlato ora del roadshow, dell'IPO e di quello che verrà dopo

PagerDuty ha debuttato oggi alla Borsa di New York, e mentre scriviamo, le azioni della società di software di risposta agli incidenti di nove anni, con sede a San Francisco, sono scambiate a quasi $ 39.

Si tratta di oltre il 60% al di sopra della loro gamma IPO di $ 24 per azione, che è stata rettificata dall’intervallo tra $ 21 e $ 23 che era stato previsto in precedenza e fornisce alla società una valutazione di quasi $ 3 miliardi. Questo è un bel po ‘per una società il cui software aiuta i team tecnici di 11.000 aziende a individuare problemi con le applicazioni e a rispondere agli incidenti. Anche se sta crescendo rapidamente – lo scorso anno le entrate sono aumentate del 48% – nel 2018 ha incassato solo $ 117,8 milioni. Nel frattempo, la sua perdita netta si è ampliata lo scorso anno, a $ 40,7 milioni da $ 38,1 milioni nel 2017.

Sicuramente, la sua performance deve rendere felici gli investitori della compagnia, che a settembre hanno assegnato alla società una valutazione di $ 1,3 miliardi. Alcuni dei VC sono pronti a vincere alla grande se PagerDuty le azioni continuano a volare in alto comprendono Andreessen Horowitz, che possedeva il 18,4% delle azioni di PagerDuty navigando nell’IPO; Accel, che possedeva il 12,3 percento; e Bessemer, che possedeva il 12,2 percento. Altri vincitori includono Baseline Ventures (6,7 percento) e Harrison Metal (5,3 percento).

È anche eccitante per l’amministratore delegato Jennifer Tejada, un operatore affermato che è stato portato a guidare PagerDuty nel 2016 e ora entra a far parte di un piccolo – ma in crescita – club di donne CEO per portare le loro aziende tecnologiche pubbliche, tra cui Katrina Lake di Stitch Fix e Julia Hartz di Eventbrite.

Oggi abbiamo parlato con Tejada del grande giorno della compagnia. Oltre ad accreditare i co-fondatori (e azionisti) della società Andrew Miklas e Baskar Puvanathasan, che hanno lasciato la società da allora, Tejada ha ringraziato il co-fondatore di PagerDuty, Alex Solomon, che rimane il CTO dell’azienda. Ci ha anche raccontato un po ‘di quello che è stato oggi e come l’IPO cambia le cose – e non lo fa. La nostra chat è stata modificata per la lunghezza.

TC: Prima di tutto, come ti senti?

JT: è stata una giornata incredibile Sono stati mesi incredibili. Devi godertelo quando sta andando bene.

TC: Come cambia la visione dell’azienda ora che è pubblica? Hai pensato in anticipo alle possibili acquisizioni?

JT: la visione non cambia. Intendiamo fare esattamente ciò che stiamo facendo, ovvero fornire la migliore piattaforma operativa in tempo reale a disposizione delle aziende che si sottopongono alla trasformazione digitale per soddisfare le crescenti esigenze dei loro clienti. Pensiamo che stiamo affrontando una prima e grandissima opportunità che ci sarà a disposizione per molto tempo. Quindi il nostro lavoro continua a essere quello di costruire ottimi prodotti, stare vicino ai nostri clienti, espanderci a livello regionale e continuare a fare ciò che ci ha permesso di essere un’azienda privata di successo.

TC: Tu e io avevamo parlato delle sfide dei dipendenti che trattenevano a San Francisco quando ci siamo seduti insieme a novembre. È una battaglia per ogni compagnia locale. Come mantenere i dipendenti oltre il periodo di lock-up? Come assicurate che rimangano concentrati sulle prestazioni e non sul prezzo delle azioni?

JT: Penso che la mentalità di “È tutto finito quando vai in pubblico” è una specie di favola della Silicon Valley. Se si guardano le aziende SaaS di maggior successo sul pianeta, hanno guadagnato 10x, 20x, 30x il loro valore postare la loro IPO. Penso anche che ciò che i dipendenti cercano prima del loro successo finanziario è il successo professionale. Sono stato sviluppato e riconosciuto e posso costruire la mia carriera in questa azienda? E abbiamo lavorato duramente per creare quelle opportunità di carriera per i nostri dipendenti che [penso di vedere, come faccio io] l’IPO come una barca da regata che spinge dal molo, attraverso la linea di partenza, e nell’oceano aperto, dove il prossimo avventura vi aspetta.

Nel frattempo, abbiamo già diminuito la dipendenza da [mercati del lavoro surriscaldati] aprendo uffici a Toronto e ad Atlanta e Seattle, a Londra ea Sydney, anche mentre stiamo ancora assumendo a San Francisco e Seattle.

TC: Ovviamente, le azioni della Lyft sono aumentate e diminuite, a causa dei venditori allo scoperto. Hai monitorato un breve interesse? Sei preoccupato per gli investitori che guidano il prezzo al rialzo, poi vendono fino alla fine?

JT: Non ho nemmeno guardato il prezzo delle azioni nelle ultime ore. . . Ci sono molte cose fuori dal mio controllo e il libero mercato è uno di questi.

TC: PagerDuty è raro in quanto non ha una struttura a doppia classe, che può notevolmente potenziare i leader rispetto a tutti gli altri associati a un’azienda. Presumibilmente, questo è un grande sollievo per i vostri investitori; Mi chiedo solo se sia mai stata una considerazione?

JT: Sono un po ‘tradizionalista. Sono stato in giro abbastanza a lungo da sapere come funzionano i controlli e le bilance e una struttura a una sola classe aveva senso per PagerDuty. Inoltre, le strutture a doppia classe tendono ad emergere di più quando si hanno fondatori profondamente coinvolti, e sebbene Alex sia ancora molto parte del business, gli altri due fondatori di PagerDuty hanno lavorato fuori dal business per qualche tempo.

TC: Hai un sacco di esperienza operativa, tra cui in precedenza Keynote Systems in esecuzione, ma non hai mai preso una società pubblica. Ci sono stati dei modi in cui hai trovato sorprendente l’esperienza del roadshow?

JT: Sono rimasto sorpreso da quanto fosse divertente! [Ride.] Quando hai una bella storia e un grande partner ti aiuta a dirlo – nel mio caso, è Howard Wilson, [PagerDuty CFO], con cui ho lavorato per 10 anni: è grandioso. Abbiamo avuto una grande accoglienza da parte degli investitori. Ho adorato il nostro team IPO; le nostre [migliori squadre di underwriting della banca] erano entrambe guidate da donne e ogni volta che avevo una domanda, loro [avevano la risposta]. Ho anche avuto questo bozzolo di esperienza che mi circondava grazie alla nostra tavola. Se qualcuno ti dice che [in questa posizione] loro sono super comodi, stanno mentendo o [senza tracce] ma sono stato molto fortunato. Ho anche un sacco di amici che sono amministratori delegati [e altri dirigenti] in SaaS e li sto scuotendo per consigli da mesi, quindi mi sentivo ben preparato.

TC: Quali sono stati alcuni dei consigli che hai ricevuto da quegli amici su come la tua vita sta per cambiare?

JT: Alcuni riguardavano la necessità di mantenere le persone focalizzate e non distrarsi, per ricordare a tutti che questa è una pietra miliare, non l’obiettivo. [Alcuni centrati su] circondano te stesso con una grande squadra e l’importanza di grandi relazioni con gli investitori, una funzione che non hai come società privata ma che può creare un enorme valore e fornire supporto e comprensione del mercato.

Un amministratore delegato ha detto di essere sicuro che continui a divertirti, a cercare di rimanere “tu”, per trovare la gioia nelle stesse cose di prima. Ci saranno momenti stressanti e domande difficili – è vero per qualsiasi azienda che si sta ridimensionando – ma ho sentito molti consigli su come prendermi cura di me stesso, anche sul roadshow. In effetti, c’erano molte note di supporto e tweet privati ​​che, in un lavoro che può sentirsi solo,

LEGGI DI PIÙ…

Fonte immagine: https://morguefile.com/ (https://morguefile.com/)

Luigi Salmone

Luigi Salmone

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *