La prima missione di luna privata non è riuscita a atterrare e si è schiantata sulla superficie luna

Il robot lunare “Beresheet” progettato e costruito da SpaceIL. Se riesce ad atterrare con successo, il robot potrebbe fare in modo che Israele il quarto paese possa atterrare dolcemente sulla superficie lunare. SpaceIL

  • A febbraio, SpaceX ha lanciato il   prima missione sulla luna privata.
  • Beresheet, come viene chiamato il robot da 1.300 libbre, è stato progettato da un’organizzazione no profit israeliana chiamata   SpaceIL.
  • Il veicolo lunare a quattro zampe tentò a   atterraggio lunare giovedì ma si è schiantato sulla luna.
  • Si sospetta che un guasto al motore sia la causa dello schianto.
  • Visita BusinessInsider.com per altre storie.

Quasi due mesi dopo   il suo lancio commerciale, un veicolo spaziale finanziato da privati ​​costruito da un’organizzazione non profit israeliana chiamata SpaceIL, si è concluso in fallimento.

Il robot delle dimensioni di una lavastoviglie, chiamato Beresheet (un riferimento biblico che significa “all’inizio”) ha tentato di far partire il primo sbarco sulla luna privato giovedì intorno alle 15:25 ora italiana. Se la missione avesse avuto successo, avrebbe fatto sì che Israele, la quarta nazione, avesse mai avuto un veicolo spaziale sopravvissuto a un tentativo di atterraggio lunare.

Tuttavia, il suo motore principale non è riuscito durante la manovra di atterraggio. Quando i controllori della missione hanno riavviato il veicolo spaziale per provare a provare a riavviare il motore, secondo una trasmissione in diretta dell’evento, era troppo tardi.

“Beresheet si è schiantato sulla superficie della luna dopo che il motore principale si è rotto”, Eylon Levy, giornalista per i24NEWS, ha twittato dopo il fallimento.

Thomas Zurbuchen, l’amministratore associato della direzione della missione scientifica della NASA, ha commentato l’errore poco dopo che si è verificato.

“Lo spazio è difficile, ma vale i rischi: se avessimo successo ogni volta, non ci sarebbe stata alcuna ricompensa”, ha twittato Zurbuchen. “È quando continuiamo a provare che ispiriamo gli altri e raggiungiamo la grandezza. Grazie per averci ispirato @TeamSpaceIL. Non vediamo l’ora di esplorare le opportunità future per esplorare la Luna insieme”.

Il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu, che era presente al lancio, ha anche commentato il fallimento durante un live streaming del tentativo di atterraggio: “Se all’inizio non ci riesci, prova di nuovo”, ha detto.

Questa è una storia in via di sviluppo.

La prima missione di luna privata non è riuscita a atterrare e si è schiantata sulla superficie lunare

A febbraio SpaceX ha lanciato il primo …

La prima missione di luna privata non è riuscita a atterrare e si è schiantata sulla superficie lunare

Beresheet, atterraggio sulla Luna, SpaceIL, Luna, Fallimenti, Volo spaziale, Spazio, Veicolo spaziale

La prima missione di luna privata non è riuscita a atterrare e si è schiantata sulla superficie lunare

2019-04-11T21: 48: 00 + 02: 00

2019-04-11T21: 29: 58 + 02: 00

2019-04-11T21: 48: 16 + 02: 00

https://static2.businessinsider.de/image/5b7335c142e1cc4cca1b79ce-500-250/the-first-private-moon-mission-just-failed-to-land-and-crashed-into-the-lunar-surface.jpg

BusinessInsiderDe

A febbraio SpaceX ha lanciato la prima missione privata sulla luna. Beresheet, come viene chiamato il robot da 1.300 libbre, è stato progettato da un’organizzazione no profit israeliana denominata SpaceIL. Il veicolo lunare a quattro zampe ha tentato un atterraggio lunare giovedì, ma si è schiantato sulla luna. Si sospetta che un guasto al motore sia la causa dello schianto. Visita BusinessInsider.com per altre storie. Quasi due mesi dopo il suo lancio commerciale, un veicolo spaziale finanziato da privati ​​costruito da un’organizzazione senza scopo di lucro israeliana chiamata SpaceIL è finito in fallimento. Il robot delle dimensioni di una lavastoviglie, chiamato Beresheet (un riferimento biblico che significa “all’inizio”) ha tentato di far partire il primo sbarco sulla luna privato giovedì intorno alle 15:25 ora italiana. Se la missione avesse avuto successo, avrebbe fatto sì che Israele, la quarta nazione, avesse mai avuto un veicolo spaziale sopravvissuto a un tentativo di atterraggio lunare. Tuttavia, il suo motore principale non è riuscito durante la manovra di atterraggio. Quando i controllori della missione hanno riavviato il veicolo spaziale per provare a provare a riavviare il motore, secondo una trasmissione in diretta dell’evento, era troppo tardi. “Beresheet si è schiantato sulla superficie della luna dopo che il motore principale si è rotto”, Eylon Levy, giornalista per i24NEWS, ha twittato dopo il fallimento. Thomas Zurbuchen, l’amministratore associato della direzione della missione scientifica della NASA, ha commentato l’errore poco dopo che si è verificato. “Lo spazio è difficile, ma vale i rischi: se avessimo successo ogni volta, non ci sarebbe stata alcuna ricompensa”, ha twittato Zurbuchen. “È quando continuiamo a provare che ispiriamo gli altri e raggiungiamo la grandezza. Grazie per averci ispirato @TeamSpaceIL. Non vediamo l’ora di esplorare le opportunità future per esplorare la Luna insieme”. Il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu, che era presente al lancio, ha anche commentato il fallimento durante un live streaming del tentativo di atterraggio: “Se all’inizio non ci riesci, prova di nuovo”, ha detto. Questa è una storia in via di sviluppo.

internazionale

La prima missione di luna privata non è riuscita a atterrare e si è schiantata sulla superficie lunare

A febbraio SpaceX ha lanciato il primo …

La prima missione di luna privata non è riuscita a atterrare e si è schiantata sulla superficie lunare

Beresheet, atterraggio sulla Luna, SpaceIL, Luna, Fallimenti, Volo spaziale, Spazio, Veicolo spaziale

La prima missione di luna privata non è riuscita a atterrare e si è schiantata sulla superficie lunare

2019-04-11T21: 48: 00 + 02: 00

2019-04-11T21: 48: 16 + 02: 00

https://static2.businessinsider.de/image/5b7335c142e1cc4cca1b79ce-500-250/the-first-private-moon-mission-just-failed-to-land-and-crashed-into-the-lunar-surface.jpg

BusinessInsiderDe

A febbraio SpaceX ha lanciato la prima missione privata sulla luna. Beresheet, come viene chiamato il robot da 1.300 libbre, è stato progettato da un’organizzazione no profit israeliana denominata SpaceIL. Il veicolo lunare a quattro zampe ha tentato un atterraggio lunare giovedì, ma si è schiantato sulla luna. Si sospetta che un guasto al motore sia la causa dello schianto. Visita BusinessInsider.com per altre storie. Quasi due mesi dopo il suo lancio commerciale, un veicolo spaziale finanziato da privati ​​costruito da un’organizzazione senza scopo di lucro israeliana chiamata SpaceIL è finito in fallimento. Il robot delle dimensioni di una lavastoviglie, chiamato Beresheet (un riferimento biblico che significa “all’inizio”) ha tentato di far partire il primo sbarco sulla luna privato giovedì intorno alle 15:25 ora italiana. Se la missione avesse avuto successo, avrebbe fatto sì che Israele, la quarta nazione, avesse mai avuto un veicolo spaziale sopravvissuto a un tentativo di atterraggio lunare. Tuttavia, il suo motore principale non è riuscito durante la manovra di atterraggio. Quando i controllori della missione hanno riavviato il veicolo spaziale per provare a provare a riavviare il motore, secondo una trasmissione in diretta dell’evento, era troppo tardi. “Beresheet si è schiantato sulla superficie della luna dopo che il motore principale si è rotto”, Eylon Levy, giornalista per i24NEWS, ha twittato dopo il fallimento. Thomas Zurbuchen, l’amministratore associato della direzione della missione scientifica della NASA, ha commentato l’errore poco dopo che si è verificato. “Lo spazio è difficile, ma vale i rischi: se avessimo successo ogni volta, non ci sarebbe stata alcuna ricompensa”, ha twittato Zurbuchen. “È quando continuiamo a provare che ispiriamo gli altri e raggiungiamo la grandezza. Grazie per averci ispirato @TeamSpaceIL. Non vediamo l’ora di esplorare le opportunità future per esplorare la Luna insieme”. Il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu, che era presente al lancio, ha anche commentato il fallimento durante un live streaming del tentativo di atterraggio: “Se all’inizio non ci riesci, prova di nuovo”, ha detto. Questa è una storia in via di sviluppo.

internazionale

Fonte immagine: https://morguefile.com/ (https://morguefile.com/)

Sofia Bianchi

Sofia Bianchi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *