La Corte Suprema sta nuovamente respingendo l'appello di un detenuto omosessuale che afferma che i giurati del Sud Dakota erano prevenuti nei suoi confronti a causa del suo orientamento sessual

La Corte Suprema sta ancora respingendo l’appello di un detenuto omosessuale che afferma che i giurati del Sud Dakota erano prevenuti nei suoi confronti a causa del suo orientamento sessuale.

I giudici non hanno commentato lunedì lasciando la pena di morte per Charles Rhines.

Rhines è stato condannato per la morte a coltellate di un impiegato di un negozio di ciambelle a Rapid City, South Dakota, nel 1992. Il suo appello ha seguito la sentenza del tribunale del 2017 secondo cui le prove di pregiudizi razziali nella sala della giuria consentono a un giudice di prendere in considerazione un verdetto.

Rhines ha affermato che un giurato ha detto che Rhines non dovrebbe essere condannato all’ergastolo perché è gay e sarebbe ospitato con altri uomini.

I giudici hanno respinto un appello simile da parte di Rhines l’anno scorso.

Fonte immagine: https://morguefile.com/ (https://morguefile.com/)

Luigi Salmone

Luigi Salmone

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *