La corte del Giappone estende la detenzione di Carlos Ghosn fino al 22 april

FILE PHOTO – Una dichiarazione video fatta dall’ex presidente di Nissan Motor Carlos Ghosn è mostrata su uno schermo durante una conferenza stampa dai suoi avvocati presso il Foreign Correspondents ‘Club of Japan a Tokyo, Giappone, 9 aprile 2019. REUTERS / Issei Kato

TOKYO (Reuters) – Il tribunale distrettuale di Tokyo ha annunciato oggi di aver prolungato di otto giorni il periodo di detenzione di Carlos Ghosn, concedendo ai pubblici ministeri fino al 22 aprile l’accusa formale contro l’ex capo di Nissan Motor Co o lasciandolo andare.

Ghosn è stato arrestato per la quarta volta la scorsa settimana con l’accusa di aver cercato di arricchirsi a spese di Nissan, per un importo di $ 5 milioni.

È anche in attesa di processo per altre accuse di cattiva condotta finanziaria e violazioni aggravate della fiducia. Ghosn, che era stato rilasciato su una cauzione di 9 milioni di dollari all’inizio di marzo dopo aver trascorso 108 giorni in carcere, ha negato tutte le accuse contro di lui.

Il periodo di detenzione iniziale di Ghosn era fissato alla scadenza di domenica e si prevedeva che il periodo di prigionia fosse prolungato di 10 giorni al massimo. L’emittente pubblica NHK ha affermato che è raro che la richiesta di estensione completa dei pubblici ministeri venga negata e accorciata.

La squadra di difesa di Ghosn ha lanciato una feroce e pubblica battaglia contro i pubblici ministeri di Tokyo, definendo l’ultimo arresto “illegale” nei documenti visti da Reuters.

Una volta celebrato come salvatore di una Nissan quasi in bancarotta 20 anni fa, Ghosn è stato estromesso come presidente di Nissan, Renault SA e Mitsubishi Motors Corp dal suo arresto, mettendo a repentaglio l’alleanza di auto-creazione da lui ideata.

Segnalazione da Tokyo Newsroom; Montaggio di Christopher Cushing

Fonte immagine: https://www.pexels.com/ (https://www.pexels.com/photo/abstract-art-artificial-artistic-131634/)

Luigi Salmone

Luigi Salmone

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *