Julian Assange arrestato dalla polizia britannica presso l'ambasciata ecuadoregna

LONDRA (Reuters) – Il fondatore di WikiLeaks, Julian Assange, è stato arrestato ieri dalla polizia britannica dopo essere stati invitati nell’ambasciata ecuadoregna, dove è stato rintanato dal 2012.

FOTO FOTO: il fondatore di WikiLeaks Julian Assange è visto sul balcone dell’ambasciata ecuadoriana a Londra, Gran Bretagna, il 19 maggio 2017. REUTERS / Peter Nicholls / File Photo

“Julian Assange, 47 anni, oggi, giovedì 11 aprile, è stato arrestato dagli agenti del Metropolitan Police Service (MPS) presso l’Ambasciata dell’Ecuador”, ha detto la polizia.

La polizia ha detto di aver arrestato Assange dopo essere stata “invitata all’ambasciata dall’ambasciatore, in seguito al ritiro dell’asilo da parte del governo ecuadoriano”.

Assange si è rifugiato nell’ambasciata di Londra dell’Ecuador nel 2012 per evitare di essere estradato in Svezia, dove le autorità volevano interrogarlo come parte di un’indagine sulle aggressioni sessuali. Quella sonda è stata successivamente abbandonata, ma Assange teme di poter essere estradato per essere accusato negli Stati Uniti, dove i pubblici ministeri stanno indagando su Wikileaks.

Assange è stato preso in custodia in una stazione di polizia centrale di Londra e verrà portato davanti alla corte dei magistrati di Westminster, ha riferito la polizia.

Il rapporto di Assange con i suoi ospiti è crollato dopo che l’Ecuador lo ha accusato di aver divulgato informazioni sulla vita personale del presidente Lenin Moreno. Moreno aveva precedentemente affermato che Assange aveva violato i termini del suo manicomio.

Moreno ha detto che aveva chiesto alla Gran Bretagna di garantire che Assange non sarebbe stato estradato in un paese in cui poteva essere sottoposto a tortura o alla pena di morte.

“Il governo britannico l’ha confermato per iscritto, secondo le sue stesse regole”, ha detto Moreno.

WikiLeaks ha detto che l’Ecuador ha chiuso illegalmente il manicomio di Assange in violazione del diritto internazionale.

Per alcuni, Assange è un eroe per aver esposto i sostenitori lanciati come abuso di potere da parte degli stati moderni e per difendere la libertà di parola. Ma per gli altri, è un pericoloso ribelle che ha minato la sicurezza degli Stati Uniti.

Scritto da Guy Faulconbridge e Kate Holton

Fonte immagine: %% image_source_website %% (%% image_source_url %%)

Luigi Salmone

Luigi Salmone

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *