IPO / SHARE IN FOCUS: debitore Nexi del debitore sul mercato dei pagamenti

MILANO (YF) – La più grande IPO di quest’anno di un’azienda in Europa è stata deludente: le azioni del processore di pagamenti italiano Nexi hanno chiuso a Milano a 8,44 euro, oltre il 6 percento al di sotto del prezzo di emissione di 9,00 euro ,

In precedenza, la società aveva raccolto solo circa 2 miliardi di euro dagli investitori, e quindi meno di quanto sperato. Nexi aveva venduto azioni esistenti e nuove a più di 340 investitori nazionali e stranieri. La maggioranza del beneficiario continua a detenere investitori finanziari.

Alcuni esperti di mercato hanno affermato che le azioni di Nexi sono state valutate abbastanza elevate prima dell’IPO. Questa aspettativa di crescita è stata sollevata dal fatto che la società potrebbe non incontrarsi. “Nexi è una buona compagnia, ma ha un prezzo sbagliato”, ha commentato il portfolio manager Stefano Girola di Alicanto Capital SGR.

I processori dei pagamenti stanno attualmente mescolando il settore finanziario e sempre più sfidando le banche tradizionali. Più di recente, questo aprile è stato il concorrente britannico Network International e nel giugno dello scorso anno la concorrente olandese Adyen osato il passaggio sul pavimento. The Wirecard tedesco (condivisione Wirecard) è stato nel principale indice tedesco Dax da settembre rappresentato lì e ha la Commerzbank (quota Commerzbank) sfollati. / La / GAI /

Andrea Russo

Andrea Russo

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *