Saverio Romano

Intercettazioni, stretta del Governo. Romano: “Non sbattiamo il mostro in prima pagina”

[ADSENSE 1]
Il accellera sulle : rinuncia in parte alla stretta sul divieto di pubblicazione delle telefonate e ha presentato un che ne vieta la diffusione fino all’udienza filtro. Prima di quel momento la stampa non può pubblicare nulla, anche se le intercettazioni non sono più coperte da segreto perché riportate in un’ordinanza di custodia cautelare o in un provvedimento notificato all’indagato. Ma questo tentativo non è piaciuto al . UDC, FLI e API non indietreggiano rispetto alla posizione di un anno fa, relativo alla possibilità di pubblicare il contenuto delle intercettazioni una volta caduto il segreto.

Il Ministro , in visita a Cesena per una fiera sull’ortofrutta, ha dichiarato: “E’ sotto gli occhi di tutti lo scandalo della pubblicazione delle intercettazioni e dell’abuso delle intercettazioni. La legge in esame è buona, bisogna evitare che il mostro venga sbattuto in prima pagina prima che sia riconosciuto colpevole”.

Redazione YouFOCUS.TV
[ADSENSE 2]




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *