Angelino Alfano Guardasigilli

Il Vangelo-Giustizia secondo B.

Sedici articoli che servirebbero a rivoluzionare la . “Una epocale”, secondo . Riforma che si è avuto fretta di portare di fronte ad un Consiglio dei Ministri straordinario prima di altre decisamente più urgenti e importanti per il Paese, prime fra tutte, le riforme su economia e lavoro.

La bozza conclusiva del ddl di riforma costituzionale è stato visto ieri a pranzo dal premier Silvio Berlusconi, poi illustrata al della Repubblica dal Guardasigilli e in serata passata fra i leader del PDL a Palazzo Grazioli.

Sedici articoli che, per Berlusconi, rappresentano la punizione che da lungo cercava per la magistratura.

Riassumiamo brevemente i cambiamenti che comporterà questa riforma: i CSM diventano due, uno per i giudici e uno per i PM, presieduti dal Presidente della Repubblica; cambia la composizione dei CSM; la sezione disciplinare che dovrà giudicare la magistratura sarà un organo a parte, distaccato e diviso in due, uno per i giudici e uno per i PM; l’azione penale sarà stabilita secondo criteri stabiliti dalla legge; verrà applicata la responsabilità civile ai ; l’accesso alla Polizia Giudiziaria e l’uso per indagini sarà regolamentato da leggi; non si potrà più presentare appello alle sentenze di proscioglimento.

Redazione YouFOCUS.TV




One thought on “Il Vangelo-Giustizia secondo B.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *