Il Senato ha confermato l'incarico al Segretario degli Interni David Bernhardt di guidare il dipartimento su base permanente, nonostante le denunce dei Democratici che l'ex lobbista del petrolio e del gas ha usato la sua posizione federale per avvantaggiare gli ex clienti del setto

Il Senato ha confermato il ruolo del segretario degli Interni David Bernhardt a guidare il dipartimento su base permanente, nonostante le denunce dei Democratici secondo cui l’ex lobbista del petrolio e del gas ha utilizzato la sua posizione federale per avvantaggiare gli ex clienti del settore.

I senatori hanno votato 56-41 per approvare la nomina di Bernhardt a sorvegliare oltre 500 milioni di ettari di terre pubbliche e altre risorse, compresi parchi nazionali, monumenti e rifugi per la fauna selvatica. Succede a Ryan Zinke, che si è dimesso a gennaio in mezzo a una serie di indagini etiche.

Bernhardt ha rappresentato l’energia e gli interessi agricoli fino a quando il presidente Donald Trump lo ha scelto nell’aprile 2017 per essere vice segretario.

Bernhardt, che è stato confermato alla posizione n. 2 nel luglio 2017, afferma di aver rispettato tutte le leggi e le regole di etica. Ma Democratici e gruppi ambientalisti lo accusano di usare il suo incarico federale per plasmare regolamenti e leggi a favore degli interessi di petrolio e gas e di altri ex clienti.

“L’uragano dell’etica di Zinke è stato abbastanza brutto: l’America non dovrebbe essere danneggiata di nuovo da un tifone etico Bernhardt”, ha detto il senatore Ron Wyden, D-Ore.

Citando i dati dell’ufficio dell’etica del governo, Wyden ha detto che almeno 27 ex clienti che rappresentano l’industria del petrolio e del gas, il carbone, i distretti idrici e l’agricoltura pongono “un numero illimitato di conflitti di interesse” per Bernhardt.

“Il segretario degli interni dovrebbe essere in esecuzione (il dipartimento) a beneficio del pubblico, non per interessi particolari”, ha detto Wyden.

Wyden e altri democratici hanno detto che Bernhardt ha intrapreso azioni per indebolire la legge sulle specie in via di estinzione, compresa l’erosione delle protezioni per una specie ittica californiana a lungo bersagliata da un ex cliente, il Westlands Water District, uno dei più grandi e politicamente potenti servizi idrici del paese .

I critici sostengono anche che Bernhardt ha agito per allentare le normative che ritengono le compagnie petrolifere responsabili di sversamenti e un aumento delle perforazioni e l’accesso minerario su milioni di acri di terra pubblica utilizzati dai galli cedroni, specie minacciata di uccelli.

La senatrice Lisa Murkowski, un repubblicano dell’Alaska che guida il comitato per l’energia e le risorse naturali del Senato, ha detto che Bernhardt, 49 anni, ha l’esperienza e l’esperienza necessarie per guidare il dipartimento. Il nativo del Colorado ha lavorato per otto anni presso il dipartimento degli Interni sotto il presidente George W. Bush, incluso il principale avvocato del dipartimento.

“Viene dall’Occidente, ha una grande familiarità con i problemi che verranno prima di lui e ha dimostrato di poter guidare abilmente il dipartimento”, ha detto Murkowski. Ha detto che Bernhardt “ha dimostrato di essere un partner forte non solo per l’Alaska, ma si afferma in tutto il paese”.

Ha collegato le accuse di etica contro Bernhardt a “mondi non ben precisati,” abbastanza ben finanziati che stanno lavorando duramente e molto energicamente contro la sua nomina. ”

Tre democratici – Sens. Martin Heinrich del New Mexico, Joe Manchin del West Virginia, e Kyrsten Sinema dell’Arizona – hanno votato per Bernhardt, così come il senatore indipendente Angus King of Maine, che fa il punto con i democratici.

Democratici e gruppi ambientalisti hanno anche criticato Bernhardt per non aver resistito a Trump sulla sua proposta di espandere drasticamente le trivellazioni offshore lungo le coste est e ovest, anche al largo delle coste della Florida, dove scade una moratoria sulle trivellazioni offshore nel 2022.

Florida Repubblicano Sens. Marco Rubio e Rick Scott hanno votato a favore di Bernhardt dopo aver ricevuto assicurazioni da lui e altri funzionari dell’amministrazione che la Florida sarebbe stata esclusa dalle proposte di perforazione.

Rubio ha detto in una dichiarazione che il dipartimento non può legalmente portare la Florida fuori dal tavolo finché non vengono ricevuti commenti pubblici. Ma, ha detto, “sono fiducioso che quando tutto è stato detto e fatto il divieto di trivellazione petrolifera al largo delle coste della Florida rimarrà in vigore”.

Il leader democratico del Senato Chuck Schumer di New York ha affermato che il rifiuto di Bernhardt di escludere trivellazioni offshore in Florida “dovrebbe essere un campanello d’allarme per i miei colleghi su e giù per le coste – Atlantico, Pacifico, Golfo”, che le trivellazioni offshore sono una possibilità nonostante opposizione bipartisan.

“È difficile immaginare qualcuno il cui background sia così in disaccordo con la missione del dipartimento come Bernhardt”, ha detto Schumer. “Il presidente Trump, per tutti i suoi discorsi sul prosciugamento della palude, vuole aggiungere un altro lobbista della palude di Washington al suo gabinetto.”

Kieran Suckling, direttore esecutivo del Centre for Biological Diversity, con sede in Arizona, ha detto che Bernhardt “sarà anche peggio di Ryan Zinke”.

Bernhardt “ha trascorso decine di anni a progettare la protezione dalle ingiustizie per la fauna selvatica e le terre pubbliche in tutto il paese”, ha detto Suckling. La sua conferma “lo colloca nella posizione perfetta per trasformare quei sogni da incubo in realtà”.

Ma Randall Luthi, presidente della National Ocean Industries Association, ha affermato che “l’ineguagliabile profondità di esperienza e conoscenza delle politiche di conservazione e di energia di Bernhardt andrà a beneficio delle terre e delle risorse pubbliche della nostra nazione”.

Fonte immagine: https://morguefile.com/ (https://morguefile.com/)

Luigi Salmone

Luigi Salmone

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *