Popolo Viola Comunicato Sito

Il Popolo Viola censurato e bannato da Facebook, forse attacco politico

[ADSENSE 1]
Il denuncia un presunto attacco di di tipo politico. Stamane , il noto social network, ha chiuso la loro pagina nazionale e bannato gli account degli amministratori.

Eccovi uno stralcio del loro comunicato, presumibilmente a firma di Gianfranco Mascia, gestore della pagina: “Senza alcuna motivazione, Facebook ha oggi chiuso la pagina nazionale del popolo viola e bannato gli account degli amministratori. Tutto questo alla vigilia del di fiducia a Berlusconi e mentre, negli ultimi giorni, la nostra campagna di informazione era tutta rivolta al mercato dei voti in atto alla Camera e alle manifestazioni di domani contro il governo. E’ un atto di censura gravissimo che qualifica Facebook come strumento dei regimi. Chiediamo la riapertura immediata degli account e di una pagina che era ormai il punto di riferimento di centinaia di migliaia di cittadini e il centro propulsore di tante mobilitazioni a difesa della e contro il regime, chiediamo alle forze politiche e democratiche del Paese di intervenire per ripristinare la legalità costituzionale. Ci opporremo in ogni sede, politica e giudiziaria, contro questo atto illiberale”.

A seguito dell’enorme tam-tam mediatico gli amministratori della pagina hanno ricevuto una chiamata informale dall’Ufficio Stampa Facebook in Italia : “Abbiamo allertato l’ufficio di Dublino che è competente con una pratica urgente: non sappiamo cosa è successo ma forse qualcuno a Dublino aveva chiuso la pagina dopo aver ricevuto un numero elevato di segnalazioni”. Attualmente la pagina Facebook è stata ripristinata.

Redazione YouFOCUS.TV
[ADSENSE 2]




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *