Il Consiglio consultivo del DHS raccomanda misure di “emergenza” per l'aumento della famiglia alla frontiera

(CNN) Martedì il Consiglio consultivo per la sicurezza interna ha annunciato azioni di emergenza che il Dipartimento per la sicurezza interna dovrebbe adottare per affrontare l’ondata di famiglie e bambini migranti, principalmente dall’America centrale, che arrivano al confine tra Stati Uniti e Messico.

La prima raccomandazione è che il CBP stabilisca tre o quattro centri di elaborazione regionali lungo il confine per proteggere tutte le famiglie fermate al confine, spostando le cure dei migranti dalla Pattuglia di frontiera degli Stati Uniti.
“Il punto di vista del panel è che migliaia di bambini migranti e sicurezza nazionale della nostra nazione sono in pericolo”, ha detto l’amministratore dell’amministrazione delle droghe in pensione e la presidente del comitato del consiglio Karen Tandy in una chiamata pubblica riguardante le raccomandazioni e le conclusioni del Consiglio.
“Riconosciamo che questo potrebbe richiedere un supplemento di diversi miliardi di dollari per i costi di costruzione e amministrativi, ma è l’unico modo per garantire il trattamento dei bambini migranti conformi ai nostri valori”, si legge in una bozza di rapporto sui risultati.
Il gruppo avrebbe dovuto fornire raccomandazioni complete a maggio, ma ha presentato il suo “rapporto provvisorio di emergenza” martedì per affrontare l’aumento delle famiglie e “ciò che le opinioni della commissione devono essere intraprese immediatamente”.
La US Border Patrol attualmente non ha la capacità di occuparsi dei “bisogni fenomenali” dei migranti. Ad esempio, una stazione di pattuglia di frontiera ha dovuto prendere i migranti per un viaggio di andata e ritorno di 120 miglia “solo per fare una doccia”, ha detto Tandy.
“Loro [CBP] hanno cannibalizzato le loro unità speciali, togliendo addestramento alla forma, pattuglia di cavalli e altre unità speciali per fornire assistenza”, ha detto Tandy.
Il consiglio ha anche formulato una serie di raccomandazioni per l’azione del Congresso, compresa la modifica delle procedure di asilo, almeno temporaneamente, in modo che un’udienza e una decisione possano essere fornite ai familiari entro 20 o 30 giorni.
Il consiglio ha anche raccomandato un “roll back” della decisione Flores “esentando i bambini accompagnati da un genitore o parente, che agisce come il guardiano del bambino”.
Al DHS dovrebbe anche essere data la discrezione di detenere un parente stretto con un familiare non genitore quando questo è nel miglior interesse del bambino, ha rilevato il consiglio. Il rapporto raccomanda inoltre che il Congresso richieda che le richieste di asilo siano presentate nei porti di ingresso e, allo stesso tempo, forniscano risorse per gestire le richieste e “porre fine alla misurazione”.
Alla domanda se il consiglio avesse preso in considerazione alternative alla detenzione, piuttosto che modifiche alla legge, Tandy ha affermato che “trascorrevano molto tempo su di essa”, ma l’ha trovato poco pratico.
“Nel linguaggio comune, stiamo parlando di braccialetti alla caviglia, e abbiamo trovato alla stazione degli autobus, ci sono cassonetti traboccanti di braccialetti alla caviglia che sono stati tagliati”, ha detto.
Alla fine della chiamata pubblica questo pomeriggio, il consiglio ha votato all’unanimità per inviare le sue raccomandazioni al DHS, che ora è guidato dal segretario di recitazione Kevin McAleenan.
“Se le raccomandazioni vengono prese rapidamente”, ha detto Tandy, “il gruppo ritiene che si vedrà un netto calo della crisi al confine”.
McAleenan ha detto in una dichiarazione più tardi martedì che ha trovato le raccomandazioni “ragionevoli”.
“I cambiamenti ragionevoli proposti da questo gruppo non partigiano, potrebbero ridurre drasticamente la migrazione delle unità familiari dall’America centrale, contribuire a eliminare i valichi di confine pericolosi e illegali, nonché a migliorare la cura dei bambini portati in questo viaggio straziante”, ha detto. “Queste raccomandazioni sono essenziali per garantire il nostro confine e per la sicurezza e il benessere dei bambini che vivono in America centrale e altrove che continueranno a fare questo pericoloso viaggio verso nord”.
Il Consiglio consultivo per la sicurezza interna “fornisce consulenza e raccomandazioni al segretario su questioni relative alla sicurezza nazionale” ed è attualmente composto da 30 esperti e professionisti della sicurezza nazionale.
Il consiglio completo è copresieduto dall’ex direttore dell’FBI e della CIA, il giudice William Webster e dall’ex commissario del dipartimento di polizia di New York, Bill Bratton. Quattro membri del consiglio si sono dimessi l’anno scorso sulla scia delle separazioni dei bambini, che hanno definito “moralmente ripugnanti”.

Fonte immagine: https://morguefile.com/ (https://morguefile.com/)

Andrea Russo

Andrea Russo

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *