Ciclone Yasi immagine satellite

Il ciclone Yasi colpisce l’Australia: tanti danni ma nessun ferito

è il più potente che abbia maicolpito l’ in quasi un secolo. Dopo l’alluvione di inizio gennaio che ha creato enormi danni al paese oltre a diverse decine di morti, il passaggio di Yasi con venti che sfioravano i 300 chilometri orari, ha strappato tetti, sradicato alberi e interrotto l’elettricità a circa 170mila persone.

Le autorità si sono sentite sollevate dall’apprendere che non ci sono morti. Il ciclone ha lasciato però migliaia di persone senza tetto. Il premier del Queensland ha detto che nella città di Tully, di 3500 abitanti, una cosa ogni tre è stata distrutta o scoperchiata.

Redazione YouFOCUS.TV




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *