Il CEO di Amazon, Jeff Bezos, sfida i rivenditori rivali ad aumentare anche i loro salari minimi

Amazon Il CEO Jeff Bezos ha sfidato i rivenditori rivali ad aumentare i loro salari minimi a $ 16 all’ora, nella sua lettera annuale agli azionisti rilasciati giovedì. A novembre, Amazon aveva aumentato il proprio salario minimo a $ 15 all’ora, in risposta alle continue critiche sulla disparità retributiva e sulle condizioni di lavoro sfavorevoli. Bezos ha suggerito che altri rivenditori dovrebbero seguire la guida di Amazon o spingerlo a fare ancora meglio.

“Oggi sfido i nostri migliori concorrenti al dettaglio (sai chi sei!) Per abbinare i nostri benefici ai dipendenti e il nostro salario minimo di $ 15”, ha scritto Bezos. “Fallo! Meglio ancora, vai a $ 16 e restituiscici il guanto. È una specie di competizione che andrà a beneficio di tutti. ”

La società ha anche affermato che il suo aumento salariale ha beneficiato di oltre 250.000 dipendenti Amazon e di oltre 100.000 lavoratori stagionali che hanno lavorato in siti Amazon in tutto il paese durante le vacanze del 2018.

“Siamo fermamente convinti che ciò avvantaggerà le nostre attività mentre investiamo nei nostri dipendenti. Ma non è questo che ha guidato la decisione “, ha osservato Bezos. “Abbiamo sempre offerto salari competitivi. Ma abbiamo deciso che era il momento di guidare – offrire stipendi che andassero oltre la concorrenza. L’abbiamo fatto perché sembrava la cosa giusta da fare. ”

In realtà, c’era molta pressione esterna su Amazon per fare meglio con i suoi salariati più bassi – e, in particolare, i suoi dipendenti di magazzino.

L’anno scorso, il senatore Bernie Sanders ha raccolto contributi dai lavoratori di Amazon negli Stati Uniti in anticipo rispetto alla legislazione che si apprestava a presentare a settembre, intitolato “BEZOS Act”. Ha scoperto che il salario medio per i dipendenti di Amazon era di circa $ 28.000 all’anno, ma circa la metà di lavoratori amazzonici cadde sotto quella cifra.

Ha anche detto che molti lavoratori erano in assistenza pubblica, hanno ricevuto Medicaid, foot stamps o alloggi pubblici.

Il senatore ha sottolineato che nulla di ciò che Amazon stava facendo era illegale, ma stava effettivamente sfruttando i sussidi governativi per finanziare i suoi lavoratori – sapendo che sarebbero stati in grado di utilizzare altri mezzi di assistenza per cose come cibo, alloggio e cure mediche. Nel frattempo, il fondatore miliardario di Amazon, Jeff Bezos, era diventato la persona più ricca sulla terra.

La legge BEZOS, che è stata introdotta da Sanders e Rep. Ro Khanna (D-Calif), ha proposto di tassare le società per ogni dollaro che i loro lavoratori a basso reddito hanno ricevuto nell’assistenza governativa, tra cui assistenza sanitaria e buoni pasto.

Dopo che Amazon ha annunciato che avrebbe aumentato il salario minimo per tutti gli impiegati statunitensi a $ 15 l’ora a novembre, Sanders ha applaudito la mossa.

“Voglio dare credito a chi è dovuto il credito”, aveva detto Sanders. “Ciò che Mr. Bezos ha fatto oggi non è solo enormemente importante per le centinaia di migliaia di dipendenti di Amazon, potrebbe essere, e penso che lo sarà, uno sparo sentito in tutto il mondo.”

Amazon ora non è l’unico rivenditore che aumenta i suoi salari minimi.

All’inizio di questo mese, Target aveva annunciato che avrebbe aumentato il salario orario minimo a $ 13 l’ora a giugno – ben al di sopra del salario minimo federale di $ 7,25, che non è stato aumentato dal 2009. Dice che è sulla buona strada per un salario minimo di $ 15 all’ora entro il 2020. Anche quest’anno Costco ha aumentato il suo salario orario a $ 15 l’ora, da $ 14 l’ora che ha colpito nel giugno 2018.

Walmart, tuttavia, continua a sciare con un salario minimo di $ 11 l’ora, nonostante un aumento lo scorso anno sia stato accreditato ai cambiamenti della legge fiscale.

Con le sue osservazioni – “sai chi sei!” – Bezos sta sfidando i rivali di Amazon come Walmart e Target a fare meglio, dato che i loro aumenti salariali continuano ad avere Amazon in testa.

Ma in una certa misura, l’attenzione sulla retribuzione e sui benefici aziendali penalizza alcune delle altre critiche rivolte all’Amazon: le condizioni di lavoro nei suoi magazzini.

Queste condizioni sono state etichettate come “mortali e disumanizzanti” da un sindacato di New York; hanno avuto lavoratori che spingono per sindacalizzare e protestare; e sono stati oggetto di numerosi rapporti sulla stampa, tra cui storie dell’orrore sulla sorveglianza costante, lavoratori che urinano nei bidoni della spazzatura per paura che una pausa li avrebbe portati a perdere obiettivi, problemi di salute e generalmente sentirsi trattati come robot.

Questi problemi non sono stati affrontati nella lettera. Invece, Bezos si è concentrato sui vantaggi aziendali, come il programma di scelta Career di Amazon, che paga fino al 95% delle tasse scolastiche e delle tasse per un certificato o un diploma in campi di studio qualificati; e il suo programma Amazon Future Engineer, che supporta l’educazione STEM e CS negli Stati Uniti per studenti delle scuole elementari, delle scuole superiori e universitarie.

La lettera cerca anche di portare il caso alle autorità di regolamentazione antitrust che Amazon non dovrebbe essere demolito, perché, dice Bezos, “i venditori di terze parti stanno prendendo a calci il nostro primo partito. Male. “E perché l’azienda rappresenta solo una” bassa percentuale a una cifra del mercato al dettaglio “.

La lettera per intero è disponibile qui.

LEGGI DI PIÙ…

Fonte immagine: https://morguefile.com/ (https://morguefile.com/)

Luigi Salmone

Luigi Salmone

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *