I prezzi del petrolio stanno leggermente scendendo

NEW YORK – (YF) – I prezzi del petrolio hanno interrotto la tendenza al rialzo degli ultimi giorni di giovedì. Nel mezzogiorno il commercio costava un barile (159 litri) del Brent del Mare del Nord a 71,27 dollari USA. Erano 46 centesimi in meno rispetto al giorno precedente. Il prezzo di un barile dell’American West Texas Intermediate (WTI) è sceso di 54 centesimi a $ 64,07 (dollaro).

Le scorte di petrolio greggio degli Stati Uniti sono salite ai massimi livelli dalla fine del 2017, secondo i dati di mercoledì. Ciò è contrario agli sforzi dell’Organizzazione dei paesi esportatori di petrolio (Opec) per ridurre la produzione. L’aumento delle scorte sarà accompagnato da nuove proiezioni del Fondo Monetario Internazionale (FMI), che avrebbero evidenziato una crescita lenta e molti rischi per l’economia, ha commentato l’analista Craig Erlam della piattaforma di trading statunitense Oanda. Alla riunione di primavera a Washington, il FMI aveva previsto una crescita più lenta dell’economia globale.

Mercoledì, i prezzi del greggio sono saliti a un nuovo massimo da cinque mesi. Uno dei motivi principali per l’aumento dei prezzi è stata la crisi della Libia ricca di petrolio. Inoltre ci sono tensioni tra Stati Uniti e Iran e la crisi economica del Venezuela ricco di petrolio./elm/jsl/jha/

Andrea Russo

Andrea Russo

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *