I prezzi del petrolio aumentano in base ai dati sulla crescita della Cina

NEW YORK / LONDRA – (YF) – I prezzi del petrolio sono saliti mercoledì, in seguito ai guadagni di ieri. Dal momento che la mattina ha avuto un risultato migliore del previsto dai dati economici della Cina, è stato detto dagli osservatori del mercato. Un barile (159 litri) del North Sea Brent è costato intorno a mezzogiorno $ 72,24. Erano 52 centesimi in più rispetto al giorno precedente. Il prezzo di un barile dell’American West Texas Intermediate (WTI) è aumentato di 44 centesimi a $ 64,49 (dollaro).

“I robusti dati economici cinesi rilasciati durante la notte danno ulteriore vantaggio”, ha detto in un’analisi degli esperti di materie prime della Commerzbank (quota Commerzbank). Ciò aveva indicato una continua e robusta domanda di petrolio in Cina. All’inizio dell’anno, l’economia cinese è cresciuta più del previsto, nonostante l’impatto negativo della disputa commerciale con gli Stati Uniti. La crescita economica nel primo trimestre è aumentata del 6,4% su base annua e il ritmo di crescita è rimasto stabile. Gli analisti si aspettavano una crescita leggermente inferiore del 6,3% per i mesi da gennaio a marzo.

A causa dei dati di crescita leggermente migliori del previsto, il mercato ha dubitato delle ulteriori misure di stimolo da parte del governo di Pechino. Secondo gli osservatori del mercato, ciò ha rallentato l’aumento dei prezzi del petrolio. La Cina è la seconda più grande economia del mondo e consuma molto petrolio greggio.

I prezzi del petrolio sono stati sostenuti anche dallo sviluppo delle riserve petrolifere negli Stati Uniti, è stato detto dalla Commerzbank. La sera prima, era noto che l’American Petroleum Institute (API) aveva registrato un calo delle scorte di greggio di 3,1 milioni di barili la scorsa settimana. I dati ufficiali del governo degli Stati Uniti sono previsti nel pomeriggio./jkr/jsl/fba

Andrea Russo

Andrea Russo

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *