I parigini guardavano in lacrime e in silenzio stordito mentre il loro amato punto di riferimento bruciava

(CNN) Thibaud Binétruy stava camminando verso casa lunedì quando ha visto il fumo levarsi in lontananza. La Cattedrale di Notre Dame, l’amato punto di riferimento nel cuore di Parigi, fu inghiottita dalle fiamme.

“È orribile vedere un tale simbolo scomparire davanti a te: è lì da tanti anni e in pochi minuti la metà scompare … pazza”, ha detto Binétruy alla CNN.
“Parigi senza Notre Dame … follia”, ha aggiunto.
Le sue parole riecheggiavano l’angoscia e l’incredulità provate da molti parigini mentre guardavano bruciare la struttura storica. Il corrispondente della CNN, Hadas Gold, ha detto che la gente ha affollato le rive della Senna per guardare impotente l’impensabile.
Molti parigini, cresciuti con la struttura gotica che sovrastava il fiume, scoppiò in lacrime e si abbracciarono mentre la chiesa soccombeva alle fiamme e alle nuvole di fumo.
La città era stranamente silenziosa, fatta eccezione per gli elicotteri e i camion dei pompieri. Katherine Finney ha detto che lei e altri spettatori non potevano nemmeno capire cosa stava succedendo all’inizio.
“Ho potuto vedere che la guglia era in fiamme e ho pensato che non c’era modo che fosse Notre Dame”, ha detto Finney alla CNN.
Ma mentre la storica cattedrale continuava a bruciare, la folla emise rantoli e gemiti udibili.
“C’erano molte persone che si riunivano attorno a tutti, tutti erano davvero tranquilli”, ha detto Finney, un turista americano che ha visitato la cattedrale più volte.
Quando la guglia della cattedrale cadde, tutti intorno a lei urlarono. Alcune persone sono state persino commosse fino alle lacrime.
“E ‘la cosa più triste che abbia mai visto – la folla in piedi lì, un sacco di gente che piange”, ha detto Finney. “E ‘stata solo una tragedia orribile.”
Anche così, alcuni parigini – ancora teneri dopo una serie di attacchi terroristici mortali nella capitale francese nel 2015 – hanno mostrato lunedì la resilienza di fronte al disastro. Alcuni hanno cantato l’inno nazionale francese, mentre altri si sono riuniti nei bistrot della città per condividere pasti e bere vino mentre la cattedrale continuava a bruciare.

Fonte immagine: https://www.pexels.com/ (https://www.pexels.com/photo/close-up-photo-of-wristwatch-2113994/)

Andrea Russo

Andrea Russo

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *