I democratici stilano una proposta di legge che richiederebbe alle piattaforme tecnologiche di valutare l'errore algoritmico

I legislatori democratici hanno proposto una proposta di legge per affrontare i pregiudizi algoritmici in agguato sotto la superficie delle più grandi piattaforme della tecnologia. Il disegno di legge, noto come Algorithmic Accountability Act, è stato introdotto dai senatori Ron Wyden (D-OR), Cory Booker (D-NJ) e la rappresentante Yvette Clarke (D-NY) sponsorizzeranno una legislazione parallela all’Assemblea.

Il conto è ben organizzato. Solo nell’ultimo mese, Facebook si è trovato a risolvere le pratiche discriminatorie che riguardavano le offerte di lavoro e ad attirare le accuse civili dal Dipartimento per l’edilizia abitativa e lo sviluppo urbano su problemi simili con i suoi strumenti di targeting per gli annunci abitativi. Il presente disegno di legge si rivolge alle aziende che realizzano oltre 50 milioni di dollari all’anno, anche se qualsiasi azienda che detiene dati su oltre un milione di utenti sarebbe soggetta alle sue esigenze.

Come il disegno di legge del Senato proposto da ieri che affronta il disegno del modello scuro, l’Algorithmic Accountability Act (PDF) indirizza le sue specifiche normative attraverso la Federal Trade Commission. In base al disegno di legge, l’FTC potrebbe richiedere alle società di eseguire “valutazioni d’impatto” sui propri sistemi algoritmici di decisione. Tali valutazioni valuterebbero le potenziali conseguenze per “accuratezza, correttezza, parzialità, discriminazione, privacy e sicurezza” all’interno dei sistemi automatizzati e le società sarebbero obbligate a correggere eventuali problemi rilevati durante il processo.

In una dichiarazione sulla legislazione proposta, Booker ha denunciato pratiche tecnologiche discriminatorie che portano a “case che non si sa mai sono in vendita, opportunità di lavoro che non si presentano mai e finanziamenti di cui non si è mai a conoscenza”.

“Questo disegno di legge richiede alle aziende di valutare regolarmente i loro strumenti per accuratezza, equità, pregiudizio e discriminazione”, ha detto Booker.

Il pregiudizio sulle principali piattaforme tecnologiche è un tema caldo in questo momento, anche se i partiti politici stanno affrontando la questione da punti di vista molto diversi. Proprio oggi, la Sottocommissione sulla Costituzione del Senato sulla Costituzione ha tenuto un’audizione presieduta dal senatore Ted Cruz, che ha portato i repubblicani a ripetere le recenti affermazioni infondate che Facebook e Twitter puniscono in modo sproporzionato gli utenti a destra.

I democratici da parte loro sono stati più interessati alle implicazioni fuori piattaforma di bias algoritmico.

“Richiedendo alle grandi aziende di non chiudere un occhio contro impatti involontari dei loro sistemi automatizzati, l’Algorithmic Accountability Act garantisce che le tecnologie del 21 ° secolo siano strumenti di empowerment, piuttosto che marginalizzazione, rafforzando nel contempo la sicurezza e la privacy di tutti i consumatori”, Rep. Clarke ha detto.

LEGGI DI PIÙ…

Fonte immagine: https://morguefile.com/ (https://morguefile.com/)

Luigi Salmone

Luigi Salmone

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *