Fini, Casini e Rutelli

Fini, Casini e Rutelli pronti alla sfiducia di Berlusconi

Il Terzo Polo, composto da Fini, Casini e Rutelli, esce allo scoperto e chiede apertamente le di Berlusconi, presentando una seconda mozione di che si aggiunge a quella del Partito Democratico e dell’Italia dei Valori. Dall’altra parte il premier li giudica irresponsabili, poiché sarebbe necessario mantenere la stabilità e lavorare nell’interesse del Paese.

“La fiducia alla Camera non c’è più”, dichiara Fini ai deputati di dopo un colloquio con Casini e Rutelli. Il nuovo gruppo si definisce un’area di responsabilità politica-istituzionale per assicurare al Paese un solido e sicuro per affrontare la crisi economica e sociale in atto e evitare nuove elezioni, che, a detta di molti, potrebbero ridurre il Paese in ginocchio.
La Lega Nord, invece, rinnova il suo sostegno all’alleato Berluscnoni: “Voteremo la fiducia e il 14 dicembre sarà fatta chiarezza”, queste le dichiarazioni dei capogruppo della Lega Reguzzoni e Bricolo.

Il numero dei deputati del Terzo Polo sommato a quello dei parlamentari del Partito Democratico e dell’Italia dei Valori raggiunge quota 317; “Rappresenta anche se risicatamente, una maggioranza” dichiara Pisanu, candidato premier dal Terzo Polo nel caso di un nuovo governo. Dal fronte dell’opposizione di sinistra la mozione di sfiducia del terzo polo è vista come un fatto positivo. Sia Bersani che Antonio Di Pietro, plaudono ad un’iniziativa che potrebbe cambiare le sorti dell’Italia.

Redazione YouFOCUS.TV




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *