ExoMars è su Marte: ma il lander Schiaparelli non dà segnali

Il programma è “parzialmente riuscito”. La spaziale europea ha raggiunto il Pianeta Rosso, ma le comunicazioni con il lander si sono interrotte pochi secondi prima dell’atterraggio. La trasmissione dei dati da parte del lander è stata ricevuta dalle altre sonde ed europee durante i sei minuti della discesa.

La sonda, realizzata al 40% dall’italiana , è utile a testare le tecnologie che verranno utilizzate per la prossima missione del 2020, e un insuccesso potrebbe generare numerosi problemi al programma ExoMars.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *