Renato Brunetta

E ti chiedi: “Chi mi sputerà addosso oggi?”

[ADSENSE 1]
Oggi la politica ci abitua a vedere show che rasentano il cabaret televisivo. Un esempio ci viene dal Ministro , ospite al di  Cortina d’Ampezzo svoltosi nel fine settimana. Nel suo intervento, con finte lacrime di coccodrillo, si sente un perseguitato, un martire di quel gruppo di anti-italiani che perseguitano il Governo: finti disoccupati, finti precari, media antagonisti allo strapotere berlusconiano. E dichiara: “Chi mi perseguiterà oggi? Chi mi sputerà addosso oggi? Chi mi infangherà oggi?”

Ma si risponde da solo, nelle sue azioni e soprattutto nelle sue dichiarazioni che, giorno dopo giorno, lo hanno inimicato alla società civile. Lui, che ha definito “Italia peggiore” i precari, quando la condizione stessa del precariato si è palesata grazie ad azioni di Governo. E al suo appello, inutile negarlo, accorreranno in molti.

Redazione YouFOCUS.TV
[ADSENSE 2]




2 thoughts on “E ti chiedi: “Chi mi sputerà addosso oggi?”

  1. Mo

    io gli sputerei in faccia!! e pensare che quando è comparso sulle scene mi stava pure simpatico….pensando ingenuamente che finalmente metteva a posto qualcosa!! ma come si dice “i sogni son desideri” che ovviamente non si realizzano!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *