CORREZIONE: la domanda di tecnologia 5G guida Ericsson

(Corretto per il risultato del gruppo dal 2018 alla fine del secondo paragrafo, che era meno meno rpt meno 0,7 miliardi di corone).

STOCKHOLM (YF) – Il fornitore svedese di apparecchiature di rete Ericsson ha beneficiato nel primo trimestre della crescente domanda di tecnologia mobile 5G. I ricavi sono aumentati del 13% su base annua a 48,9 miliardi di corone (4,7 miliardi di euro), come il rivale Nokia annunciato mercoledì a Stoccolma. Sulla base di tassi di cambio e unità di business costanti, tuttavia, il vantaggio sarebbe stato inferiore al 7%. Il driver delle entrate è stato ancora una volta il business delle apparecchiature di rete in Nord America, dove la domanda per lo standard di telefonia mobile 5G continua a crescere.

In termini di utili operativi, la Svezia ha raggiunto 4,9 miliardi di corone, in calo di 0,3 miliardi di un anno fa. Per la maggior parte, ciò è dovuto a minori costi di ristrutturazione e alla vendita di partecipazioni. Allo stesso tempo, i costi elevati associati alla tecnologia 5G hanno impedito un aumento ancora maggiore dei profitti. Nel complesso, la società ha fatto leggermente meglio di quanto gli analisti si aspettassero in media. Sulla linea di fondo, Ericsson ha guadagnato 2,4 miliardi di corone, contro una perdita di 0,7 miliardi l’anno scorso.

Il Gruppo ha lanciato un programma di austerità nel 2017 e da allora ha cancellato più di 20.000 posti di lavoro. Nel nuovo anno, la ricostruzione costerà molto di più agli svedesi. Si aspettano costi di ristrutturazione da 3 a 5 miliardi di corone.

Nel primo trimestre, Ericsson ha anche speso un sacco di soldi nei test sul campo della nuova generazione di comunicazioni mobili 5G, la cui espansione sta guadagnando slancio nei primi paesi. La tecnologia di trasmissione rapida è necessaria soprattutto per l’industria, che è sempre più in rete. Inoltre, Ericsson ha concluso “contratti strategici nel business della rete” in Asia, che ha pesato sui margini di profitto, un effetto che probabilmente si intensificherà nel secondo trimestre. Questi contratti dovrebbero quindi essere considerati dal Gruppo piuttosto che lucrativi a lungo termine.

Piccoli progressi sono stati compiuti in vista di indagini a lungo termine da parte della Securities and Exchange Commission degli Stati Uniti e del Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti, che potrebbe costare caro alla compagnia. Così sono state prese le discussioni su un accordo con le autorità, è stato detto da Ericsson. Questi sono ancora in una fase molto precoce. / Mis / nnas / fba

Andrea Russo

Andrea Russo

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *