CONDIVIDI A FUOCO: Thomas Cook affondò a miliardi di perdite dal 2012

LONDRA (YF) – Un miliardo di perdite da Thomas Cook il giovedì ha inviato le quote della compagnia di viaggio in discesa. Le carte da allora sono crollate al livello più basso dal 2012 e sono crollate di circa il 18 percento a poco meno di 19 pence.

Il caos della Brexit e un difficile business estivo mettono il tour operator sotto forte pressione dall’importante vendita delle sue compagnie aeree. Una svalutazione da un miliardo di dollari su diversi marchi di tour operator britannici ha colpito Thomas Cook nella metà invernale di marzo alla fine di marzo, con una perdita netta di poco meno di 1,5 miliardi di sterline inglesi. Thomas Cook aveva messo in vendita le sue compagnie aeree per le vacanze all’inizio di febbraio per ottenere i soldi di cui avevano bisogno per investire in hotel e nuove tecnologie.

L’analista di mercato Neil Wilson della CMC Markets di trading house ha parlato di momenti difficili per Thomas Cook. La più grande preoccupazione al momento è il debito netto di oltre 1 miliardo di sterline. L’azienda ha bisogno di una buona stagione estiva per compensare il miserabile business invernale. Tuttavia, la società sta affrontando un tratto molto accidentato, non solo a causa dell’alto livello di indebitamento. A ciò si aggiungono le sfide strutturali e la debolezza ciclica in alcuni mercati come Germany./la/mis

Andrea Russo

Andrea Russo

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *