Come vedere il nostro mondo sotto una nuova luce

Una conversazione con Eliot Peper sulla conclusione della sua trilogia di Analog

Le start-up sono in definitiva navi di speculazione, di nuovi prodotti, nuovi mercati e innovazioni che il mondo non ha mai visto. Mentre i dati e le informazioni sono componenti importanti per esplorare le frontiere del possibile, forse il modo migliore è attraverso storie e finzione, e in particolare la narrativa speculativa.

Siamo stati fortunati ad Extra Crunch di aver notato il romanziere Eliot Peper scrivere una guida ai romanzi che dovrebbero aiutare i fondatori a creare startup nella Silicon Valley in questi giorni. Questa settimana, Eliot ha pubblicato il libro finale nella sua trilogiaAnalogica, che esplora i problemi contemporanei attraverso un obiettivo tecnologico futuristico. Con Breach, conclude la sua storia di geopolitica algoritmica che è iniziata conBandwidth(che ho recensito su TechCrunch) e proseguito conBorderless, esplorando per tutto il tempo argomenti di privacy, psicopatici dei social media e il futuro della democrazia.

Volevo incontrare Eliot e chattare non solo sul suo ultimo lavoro, ma anche sui temi inerenti ai romanzi e sul suo processo per generare nuove idee e vedere il mondo da una nuova prospettiva, un’abilità critica per qualsiasi creativo o fondatore .

La seguente intervista è stata modificata e condensata per chiarezza.

LEGGI DI PIÙ…

Fonte immagine: https://morguefile.com/ (https://morguefile.com/)

Luigi Salmone

Luigi Salmone

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *