Berlusconi Gheddafi

Berlusconi:”Stop violenze in Libia, attenzione a derive fondamentaliste”

Il del Consiglio, , intervenendo agli di Roma, ha dichiarato: “Siamo stati in contatto con leader europei e americani tutta la notte per monitorare la situazione libica e dei paesi nordafricani. In questo momento è importante che non ci siano violenze, ma è necessario prestare attenzione a ciò che avverrà quando questi regimi saranno cambiati, regimi con cui trattiamo e che sono importanti per la fornitura di energia”. Auspica inoltre che gli scontri che si stanno verificando in Nord Africa non portino al rafforzamento di islamiche.

Anche il Ministro degli Esteri, , dichiara che “a parte , per quanto concerne la , non conosciamo nient’altro . Ci è difficile immaginare uno scenario futuro se non quello che riguarda la possibilità di un di immigrati nell’ordine di 300mila persone”. Si è unito nel condannare il genocidio compiuto dalla milizia libica, ribadendo il cessare delle violenze onde evitare lo sfociare, inevitabile, nella ”.

Dopo il discorso di Gheddafi pronunciato nella tarda serata di ieri, in cui ha definito i rivoltosi “ratti e drogati” e invitato il popolo alla guerra civile e la persecuzione dei ribelli, nella giornata di oggi Mohamed Zwei, presidente del Parlamento libico, ha dichiarato che la calma è stata ristabilita nella maggior parte delle grandi città della Libia, dove forze di sicurezza e esercito hanno ripreso il controllo”.

Ma le violenze in Libia continuano e non sembrano giungere ad un epilogo. Il popolo esprime legittime richieste al regime libico: richieste che sono state respinte con la forza.

Redazione YouFOCUS.TV




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *